Commenta

Pomì, un altro trofeo: a Reggio
Emilia Ghini ha ritirato quello
per i Campioni d'Inverno

La giornata è iniziata attorno alle 16,30, dopo di che si è passati alla consegna dei premi per poi terminare con una cena di Gala. "Sono molto onorato, nella mia terra reggiana - dice Giovanni Ghini direttore generale VBC - di aver ricevuto questo prestigioso premio.

REGGIO EMILIA – Un’altra onorificenza va ad aggiungersi a quelle messe nella bacheca, ormai da allargare, che si trova nella sede della VBC Pomì Casalmaggiore. Nella giornata di martedì 7 febbraio, presso la Sala del Tricolore in piazza Prampolini a Reggio Emilia, il direttore generale della VBC Giovanni Ghini ha ritirato il Premio “Campione del Primo Tricolore 7 gennaio 2017” alla presenza delle massime cariche dello sport: Giovanni Malagò (Presidente CONI), Carlo Tavecchio (Presidente FIGC), Giovanni Petrucci (Presidente FIP), Paolo Barelli (Presidente FIN), Stefano Cantoni (Consigliere Federale FIR), Massimo Righi (Amm. Delegato Lega Pallavolo Serie A), Mauro Fabris (Presidente Lega Pallavolo Serie A Femminile), Otello Montanari (Presidente Associazione Nazionale “Comitato Primo Tricolore”).

Il premio “Campione del Primo Tricolore” è stato istituito per la massima serie dei campionati maschili e femminili italiani delle discipline sportive del calcio, della pallacanestro, della pallanuoto, della pallavolo e del rugby ed ha la finalità di riconoscere il titolo alle società che alla data del 7 gennaio di ogni anno, giornata nazionale del Tricolore, ha ottenuto il miglior punteggio secondo le regole stabilite dai relativi regolamenti: i cosiddetti “Campioni d’Inverno”.

La giornata è iniziata attorno alle 16,30 con la proiezione del video relativo all’edizione 7 gennaio 2017, dopo di che si è passati alla consegna dei premi per poi terminare con una cena di Gala. “Sono molto onorato, nella mia terra reggiana – dice Giovanni Ghini direttore generale VBC – di aver ricevuto questo prestigioso premio a nome della nostra Società Campione d’Inverno.”

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti