Politica
Commenta

Viadana, bilancio a tempo di record. Cavatorta: "Nuove opere e minore indebitamento"

"Nonostante la scarsità di personale, la nuova contabilità e i tagli che abbiamo dovuto sostenere sulla spesa corrente per sopperire agli ormai quasi nulli trasferimenti statali e all'aumento della spesa sociale dovuta alla crisi, ci siamo impegnati molto per arrivare a questo risultato" ha detto Cavatorta.

VIADANA – E’ stato approvato lo scorso venerdì il bilancio di previsione 2017/19 del comune di Viadana, a tempo di record e in maniera compatta dalla maggioranza. “Erano almeno 7-8 anni che a Viadana non si presentava un bilancio di previsione così presto – vuole sottolineare Giovanni Cavatorta, sindaco di Viadana, a distanza di qualche ora dal consiglio – . Questo è dal mio punto di vista un importante risultato politico. L’anno scorso lo approvammo il 29 aprile: era il nostro primo bilancio, ci eravamo insediati nel luglio dell’anno prima, venivamo dallo stallo del commissariamento prefettizio e la litigiosità dell’amministrazione precedente, c’era da affrontare la nuova contabilità armonizzata. Nonostante la scarsità di personale, la nuova contabilità e i tagli che abbiamo dovuto sostenere sulla spesa corrente per sopperire agli ormai quasi nulli trasferimenti statali e all’aumento della spesa sociale dovuta alla crisi, ci siamo impegnati molto per arrivare a questo risultato”.

Passando ai numeri, eccone alcuni. “Grazie a questa celerità permetteremo alla macchina amministrativa di diventare da subito operativa e poter affrontare l’anno senza ritardi. Diminuisce l’indebitamento dell’ente, passiamo da 13.820.025 euro del 31 dicembre 2015 a 12.275.769 euro del 31 dicembre 2016 grazie all’estinzione di mutui che abbiamo fatto in ottobre. Abbiamo progettato, indetto gare e appalti per poco meno di 30 milioni di euro tra il nuovo servizio di igiene urbana, illuminazione pubblica, ristrutturazione e adeguamento antisismico del palazzetto dello sport, ristrutturazione stadio, piano asfalti, ristrutturazione casa albergo e caserma carabinieri, progetto di videosorveglianza, allestimento multimediale del museo Parazzi, nuovi loculi al cimitero, l’ampliamento della rete acquedotto e manutenzioni varie”.

“Abbiamo ottenuto, grazie a bandi e accordi – sottolinea poi Cavatorta – contributi regionali per 750.000 euro circa che movimentano un importo di 2.360.000 euro, questo per merito della qualità dei progetti presentati. Dopo la riorganizzazione interna di quest’anno, l’adeguamento dei regolamenti comunali, prosegue il lavoro di razionalizzazione sulle convenzioni con le associazioni sportive, culturali e di volontariato e di risanamento delle società partecipate unito all’impegno nel settore sicurezza per noi prioritario. Tutto questo da aggiungere al citato rinnovo completo della videosorveglianza, all’introduzione del targa system, al raddoppio dei controlli, al progetto assistenti civici e al protocollo con Casalmaggiore sulla polizia locale.

Per quanto concerne le principali opere programmate per il 2017 vanno ricordati i lavori di manutenzione della rete strade comunale per 230mila euro (finanziati con mezzi propri di bilancio e rinegoziazione di mutui per 80mila euro e con oneri di urbanizzazione per 150mila euro); la rete ciclabile da via al Ponte a via Po con area di sosta per 350mila euro (300mila euro da Regione Lombardia, 50mila da oneri di urbanizzazione); la costruzione del nuovo plesso scolastico e palestra per 5.100.000 euro (finanziati a fondo perduto da Regione Lombardia); la progettazione della strada di collegamento Sp 57 con la frazione Cizzolo (100mila euro dalle alienazioni); l’intervento di pubblica illuminazione (150mila euro dalle alienazioni); l’adeguamento antincendio della scuola Carrobio (per 230mila euro complessivi, con mutui per 110mila euro e alienazioni per 120mila euro); la riparazione e il miglioramento antisismico del palazzo municipale (155mila euro, con 90mila euro dalla Regione e 65mila euro da alienazioni); l’estensione della rete dell’acquedotto comunale per 350mila euro (240mila euro dalla Regione, 60mila euro da Acque Potabili, 50mila da alienazioni).

Di seguito le principali voci di spesa:

spesa-viadana-2016

Di seguito le principali voci in entrata:

entrate-viadana-2016

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti