Ultim'ora
Commenta

Bozzolo e le amministrative
Alcuni cittadini: "Malagola
si candidi, è nome giusto"

La ricetta passa prima da ingredienti ben definiti e successivamente da un nome. "Siamo convinti che la prima cosa che serva a Bozzolo sia l’entusiasmo: la nostra comunità deve recuperare la speranza che le cose si possano e si debbano fare, con passione e professionalità".

BOZZOLO – “Siamo cittadini di Bozzolo che ritengono che in questa fase storica che sta attraversando la nostra città sia necessario una riunione di volontà, di diverse sensibilità, amministrativa, politica e sociale, che possa cambiare le sorti di Bozzolo”. Inizia così la presentazione da parte di Andrea Ghidorsi, avvocato, Elena Favini, mamma, Riccardo Anghinoni, studente, Massimo Scaglioni, commerciante, e Francesca Policastrese, libero professionista. Il team è ovviamente quello delle prossime elezioni amministrative e si fa un nome, gradito ai cinque cittadini, ossia quello di Sara Malagola.

“In questi giorni – si legge – ci siamo incontrati al fine di capire quali prospettive potranno manifestarsi nei suoi orizzonti prossimi con le elezioni di questa primavera. Negli anni abbiamo visto un progressivo svuotamento del Comune, tanto in termini di lavoro quanto di risorse umane. Giovani che se ne vanno, famiglie in difficoltà, fabbriche che chiudono. Lo stesso spirito comunitario è stato minato in questi ultimi anni, la voglia di stare insieme, di lavorare insieme per un bene comune. Inutile, se non addirittura dannoso, cercare le responsabilità di tutto questo, molto meglio rimboccarsi le maniche e ripartire. Appare necessario e fondamentale promuovere un nuovo tipo di politica amministrativa che non segua schemi del passato ma che abbia nelle proprie vene onestà, entusiasmo e capacità di raggiungere obiettivi fondamentali senza scadere in false promesse”.

La ricetta passa prima da ingredienti ben definiti e successivamente da un nome. “Siamo convinti che la prima cosa che serva a Bozzolo sia l’entusiasmo: la nostra comunità deve recuperare la speranza che le cose si possano e si debbano fare, con passione e professionalità. Inoltre servono la onestà e la trasparenza: è un dovere di ogni amministratore della cosa pubblica muoversi entro questi confini. Infine riteniamo sia indispensabile per Bozzolo ritornare ad un sano clima di condivisione. E’ fondamentale che con competenza e serietà i cittadini ricomincino a interessarsi del loro futuro. Da queste riflessioni è nata la volontà di creare un gruppo di persone che sappia parlare il linguaggio della gente ma allo stesso tempo sappia trovare soluzioni concrete ai temi e ai problemi della nostra comunità, rimanendo sempre aperto a tutte le sensibilità che a questo progetto vorranno contribuire”.

Ed eccola, alla fine, la proposta con nome e cognome. “Alla luce di tutto quanto sopra dedotto, riteniamo che una scelta di candidatura, quale prossimo sindaco di Bozzolo, possa ricadere nel nome di Sara Malagola, la cui giovane età, unita all’esperienza e alla propria sensibilità professionale, potrà portare aria nuova, entusiasmo, capacità amministrativa e di coordinamento con un gruppo affiatato”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti