Commenta

Viadana, una task force
impegnata tre giorni per
ripulire il territorio

Tre ditte forniranno anche prodotti gastronomici poichè al termine di ogni turno operativo i partecipanti potranno godere di pane, salame e vino. Domenica a mezzogiorno invece si potrà partecipare ad un pranzo presso la Club house a prezzo convenzionato

VIADANA – Il Sindaco di Viadana lancia un appello alla collettività affinchè si ponga rimedio alla scarsa educazione civica di qualcuno. Le scope, assieme ai guanti e ai giubbini catarifrangenti sono già a disposizione. Ciò che la gente deve portare è la buona volontà e la voglia di ripulire il paese. Sono evidentemente stanchi gli Amministratori di Viadana di ritrovarsi sommersi dalla sporcizia provocata da ignoti personaggi in vena di autolesionismo “Si perchè non si rendono conto quelle persone che fanno male a se stesse poichè i costi per ripulire tutto alla fine ricadono sull’intera collettività. Per questo abbiamo deciso di inventarci il “week end Puliamo Viadana” in cui invitiamo tutti a venire con noi per ripulire quesi posti che maggiormente soffrono di tale indecenza – hanno spiegato venerdi mattina in conferenza stampa oltre al sindaco, l’assessore all’ambiente Alessandro Cavallari con il consiliere per la sicurezza Romano Bellini – Cominceremo proprio da piazzetta Orefici e dal centro dove recentemente qualcuno ha rovesciato i cestini e arrecato altri danni.” ha continuato Cavatorta” coinvolgendo la Polizia locale la Protezione Civile e l’Unità pastorale “Beata Vergine delle Grazie”oltre all’Istituto scolastico Don Bosco. Non c’è nessun maligno sottinteso ma qualcuno non ha potuto evitare di pensare che magari tra i volontari disposti a rimboccarsi le maniche possa esserci qualcuno tra gli autori del caos provocato la settimana scorsa con i cestini rovesciati sulla strada. Oltre agli studenti saranno presenti tutti quei cittadini di buona volontà a cui interesse il decoro e la pulizia della città. L’iniziativa avrà la durata di tre giorni, venerdi 3 sabato 4 e domenica 5 marzo. Anche le frazioni vi parteciperanno con un quartier generale a Bellaguarda. Oltre alle attrezzature già pronte, come le scope, i giubbini, guanti offerti da alcune ditte locali quali Ariete group, Bini Group, Bona Pan, Oinoe Vini e salumificio Pezzi. Queste ultime tre ditte forniranno prodotti gastronomici poichè al termine di ogni turno operativo i partecipanti potranno godere di pane, salame e vino. Domenica a mezzogiorno invece si potrà partecipare ad un pranzo presso la Club house a prezzo convenzionato. Cavallari ha garantito che la Azienda che è in procinto di assumere l’incarico della raccolta rifiuti si impegnerà con maggiori interventi di spazzatura predisponendo anche incontri con le scuole e le famiglie allo scopo di stimolare quel senso civico che ultimamente sembra essere venuto meno. Bellini invece ha garantito che ci saranno maggiori controlli aprendo anche quei sacchi abbandonati alla ricerca di scontrini e dettagli utili a smascherare chi abbandona i sacchi in giro (sulla scorta di ciò che si fa già a Casalmaggiore ) ignorando la piazzola ecologica che pure offre un servizio soddisfacente.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti