Ultim'ora
Commenta

Sport e benessere nel modello
italiano: Atletica Interflumina
promuove il convegno

Il convegno sarà a Santa Chiara, presso la sala apposita, alle 20.30 di venerdì: un’ora di relazione della dottoressa Giorgia Nigri, economista dell’Università Lumsa di Roma, alla quale saranno poi rivolte domande dal pubblico, senza scordare la presenza dell'ospite d'onore, il professor Cesare Beltrami.

CASALMAGGIORE – Un convegno per comprendere l’importanza della funzione sociale dello sport e per lanciare un messaggio a questo grande mondo a partire dalla base. Per non limitarsi al quotidiano, come ha ammonito il presidente dell’Atletica Interflumina Carlo Stassano, che organizza l’evento di venerdì prossimo, ma fare il punto della situazione e riflettere sulla forza del volontariato, che proprio nel modello italiano viene esaltato.

Il convegno sarà a Santa Chiara, presso la sala apposita, alle 20.30 di venerdì: un’ora di relazione della dottoressa Giorgia Nigri, economista dell’Università Lumsa di Roma, alla quale saranno poi rivolte domande dal pubblico, senza scordare la presenza dell’ospite d’onore, il professor Cesare Beltrami, oggi direttore scientifico della Scuola Regionale dello Sport Lombardia. Forfait comunicato proprio martedì invece per Oreste Perri, da poco riconfermato presidente del Coni regionale. “Non abbiamo organizzato la presentazione del convegno in comune a Casalmaggiore – ha spiegato Stassano dal Centro di Medicina Sportiva, dove l’evento è stato illustrato martedì alle 11.30 – perché vogliamo che tutti i comuni dell’Oglio Po e della vicina provincia di Parma si sentano coinvolti, dato che da sempre l’Interflumina mira ad accogliere un territorio vasto”. Tra i passaggi più significativi, quello relativo al volontariato e alle aziende locali, che riescono a sostenere la pratica sportiva di base, anche dilettantistica, offrendo un valore aggiunto per i giovani e per le loro famiglie.

“Siamo partiti dal bilancio – ha spiegato Carla Visioli, consigliere Interflumina ed ex assessore proprio al Bilancio del comune di Casalmaggiore – per dimostrare come lo sport possa generare benessere equo e sostenibile e come riesca a creare ricchezza: a livello sociale, di relazionali interpersonale e pure economica”. Tutto questo però, come è stato sottolineato, senza scordarsi di abbinare sempre l’etica e le regole alla stessa economia, dando l’esempio dal basso, ossia dalle associazioni sportive dilettantistiche, per arrivare a migliorare la situazione anche a livello professionale o professionistico. In un rapporto costante pure con la famiglia.

Etica, sociale e rispetto ambientale: tre cardini che, è stato spiegato, l’Interflumina da anni incarna sul territorio. Dato che, come Visioli ha rimarcato citando l’illustre casalese Alberto Federici, “una buona reputazione è già business”. Appuntamento per venerdì alle 20.30, dunque, per scoprire nel convegno aperto a tutti le pieghe di questo modello italiano, che rispetto all’estero sviluppa notevolmente proprio la funzione del volontariato. E dato che si parla di Pil dello sport seguirà, dalle 21.30 sempre di venerdì, l’illustrazione dei bilancio consuntivo 2016 e previsionale 2017 riservato in questo caso ai soli soci dell’Atletica Interflumina.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti