Cronaca
Commenta1

Parma-Brescia linea choc Marco Carra (Pd) porta la questione in Parlamento

"E' grave l'ultimo episodio segnalato, anche dalla stampa locale, del convoglio 2033 dotato di un solo vagone - dice Carra - costringendo gli utenti a viaggi in condizioni pessime o addirittura compromettendo la possibiità di salire a bordo per motivi di sicurezza".

CASALMAGGIORE – I continui disagi sulla tratta ferroviaria Brescia-Parma saranno oggetto di un’interrogazione parlamentare al Ministero delle Infrastrutture da parte dell’on. Marco Carra (Pd), per chiedere una soluzione urgente del problema. La questione riguarda un servizio fondamentale per i cittadini che si recano al lavoro con un mezzo pubblico o che viaggiano in condizioni precarie; un servizio che dovrebbe garantire puntualità nei tempi di percorrenza e arrivo a destinazione, e qualità.

“E’ grave l’ultimo episodio segnalato, anche dalla stampa locale, del convoglio 2033 dotato di un solo vagone – dice Carra – costringendo gli utenti a viaggi in condizioni pessime o addirittura compromettendo la possibiità di salire a bordo per motivi di sicurezza. Non è concepibile, in tempi in cui si parla di alta velocità e tecnologie avanzate in ambito di trasporto ferroviario, mettere a rischio l’incolumità delle persone per problemi legati ai convogli troppo vetusti. A questo proposito presenterò un’interrogazione urgente al Ministro delle Infrastrutture per chiedere un intervento su questa particolare tratta ferroviaria, così come altre che attraversano la provincia di Mantova e Cremona”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti