Commenta

Viadana, crisi Facchini -
Composad. Uberti: "Senza
alternative, siamo alla frutta"

”Quello da noi firmato era un accordo che portava qualcosa di positivo. L’appalto, alle condizioni attuali di mercato deve prevedere che un operaio possa lavora un giorno qualche ora in più e il successivo un pò meno per un equilibrio di produzione"

VIADANA – Altre tre ore di discussioni, puntualizzazioni e attrito tra le parti sindacali coinvolte nel problema Composad senza uno sbocco necessario a scongiurare la crisi in atto . Il contratto d’appalto in essere avrà validità, come già stabilito, sino al 31 maggio, cosi come la stessa Composad  ha fatto sapere. Dopodiche non si saprà cosa potrà succedere. Se l’azienda del Gruppo Savila decidesse di  spostare la produzione in Sicilia, in Ucraina  o affidare l’appalto ad una nuova cooperativa per i 270 lavoratori della Facchini da giugno in poi si aprirebbe la mobilità, i famosi ammortizzatori sociali. “E sarebbe comprensibile una scelta del genere. Infatti chi può affidare un appalto se non c’è un accordo?” sottolinea Uberti che avrebbe voluto sentire qualche alternativa da parte delle altre  parti sindacali, Cobas e Cisl. ”Quello da noi firmato era un accordo che portava qualcosa di positivo. L’appalto, alle condizioni attuali di mercato deve prevedere che un operaio possa lavora un giorno qualche ora in più e il successivo un pò meno per un equilibrio di produzione indispensabile. Se loro non hanno capito questo siamo davvero alla frutta. Adesso si spera che la Clo, l’associazione che raggruppa le cooperative  a cui non interessano questioni sociali, ma solo quelle ocupazionali riesca  a salvare una parte dei lavoratori di cui una cinquantina dovranno restare a casa”.  Dalle 16 alle 19 il sindaco Giovanni Cavatorta aveva cercato ancora una volta di ritrovare il bandolo da una matassa intricatissima arrivando alla fine, esausto e disarmato. “A questo  punto mi sento in dovere di informare il Prefetto di Mantova. Poi si vedrà quello che potrà accadere”.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti