Ultim'ora
Commenta

Borgo di Castelponzone, la
Locanda dei Cordai cerca
qualcuno che la riapra

"Riaprire la Locanda - spiega l'ufficio turistico - vuol dire aiutare a riattivare il Borgo di Castelponzone, migliorare le occasioni di incontro e rendere più viva una comunità"
In foto a sinistra la struttura della locanda e a destra uno degli scorci caratteristici del borgo

CASTELPONZONE – E’ in uno dei borghi più suggestivi della bassa cremonese, di certo uno dei più particolari, Castelponzone. La locanda dei Cordai, è chiusa da qualche mese in attesa che qualche imprenditore se la senta di prenderla in mano. Un locale carico di poesia in un luogo ricco di poesia e di storia che attende solo che qualcuno possa prendersene cura.

“Riaprire la Locanda – spiega l’ufficio turistico – vuol dire aiutare a riattivare il Borgo di Castelponzone, migliorare le occasioni di incontro e rendere più viva una comunità”. In effetti è proprio questo il problema del borgo, una perla nelle cui strade circola poca vita, ed è un vero peccato. Far ripartire la Locanda significa rimettere in moto il borgo a partire da una delle sue caratteristiche importanti, quella gastronomica.

“Castelponzone ha bisogno di vita – conclude l’appello l’ufficio turistico – non buttiamo al vento opportunità di lavoro. Chi fosse interessato a vedere la Locanda può chiamare il 3398000543”.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti