Cronaca
Commenta

Maddalena Aroldi, moglie di Aurelio Soncini, mesto funerale a Viadana

All'uscita il corteo, diretto al cimitero, è stato "disturbato" da un pullman di linea che voleva superare il carro funebre. Un atteggiamento di mancanza di rispetto per un defunto che l'agente di Polizia ha provveduto a circoscrivere

VIADANA – Anche il comandante della compagnia Carabinieri di Viadana, capitano Antonino Chiofalo ha voluto partecipare al funerale di Maddalena Aroldi la consorte ottantenne di un amico di tanta gente qual’è Aurelio Soncini. Ad officiare il rito nella chiesa del Castello Mons. Floriano Danini che conosceva la coppia vedendola ogni giorno camminare assieme e frequentare la Messa. “Il loro è un amore che è durato 57 anni dove uno era diventato parte dell’altra. Adesso Aurelio è rimasto solo ma gli saranno vicini i figli, e tutti gli altri congiunti pensando anche che la loro apparente separazione ritornerà solida nella vita eterna”. Il parroco, ovviando ad un guasto microfonico, è sceso dall’altare per parlare a braccio salendo sul predellino di un banco. All’uscita il corteo, diretto al cimitero, è stato “disturbato” da un pullman di linea che voleva superare il carro funebre. Un atteggiamento di mancanza di rispetto per un defunto che l’agente di Polizia Locale opportunamente ha provveduto a circoscrivere per evitare rischi per le persone al seguito.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti