I commenti sono chiusi

Sabbioneta, "La Stella del
Principe" risplende tra giochi
e cultura con le scuole locali

“La Stella del Principe” è passata anche dal Palio dei Baluardi, che sono in tutto sei e si possono contare lungo la cinta muraria sabbionetana: Sant’Elmo, Santa Maria, San Niccolò, San Giorgio, San Giovanni e San Francesco si sono sfidati in varie iniziative.

SABBIONETA – Prendersi per mano, come in un girotondo. Farlo però soprattutto ritornando indietro nei secoli, arrivando al 1500, l’epoca di Vespasiano Gonzaga, che in Sabbioneta vide, di fatto costruendola, la sua città ideale. Venerdì mattina la Piccola Atene ha fatto un balzo nella storia grazie alle generazioni del futuro, con la manifestazione “La Stella del Principe”, vezzeggiativo utilizzato proprio per indicare Sabbioneta, la preferita delle città sulle quali il dominio dei Gonzaga si espandeva.

Protagonisti, come detto, i bambini delle scuole elementari locali e anche i ragazzi delle medie, che hanno occupato gli spazi più suggestivi della bella località mantovana al confine col Casalasco, preparati a dovere da maestre e professoresse: alcuni hanno sfilato e giocato in costume d’epoca, altri, i più grandicelli, hanno invece fatto da guida turistica non certo improvvisata per gli altri bambini e ragazzi giunti dalle scuole vicine del comprensorio, per una mattinata che ha davvero messo Sabbioneta al centro del mondo.

I giochi di strada moderni si sono alternati con alcune attività ludiche riprese dall’attività, mentre i Madonnari e il Gruppo Storico Il Torrione di Casalmaggiore hanno colorato le strade e regalato suoni rinascimentali anche allo spettacolo degli sbandieratori. “La Stella del Principe”, poi, è passata dal Palio dei Baluardi, che sono in tutto sei e si possono contare lungo la cinta muraria sabbionetana: Sant’Elmo, Santa Maria, San Niccolò, San Giorgio, San Giovanni e San Francesco si sono sfidati, con alcuni rappresentanti nella corsa dei sacchi, nella corsa sui trampoli, nelle sfide di equilibrismo e via discorrendo: sette prove in totale prima di stilare la classifica finale. Mentre Sabbioneta, che bella è da sempre, s’è riscoperta per una mattina pure più giovane e viva del solito.

Giovanni Gardani 

© Riproduzione riservata
Commenti