Cronaca
Commenta

Amici di Emmaus, presentato il bilancio 2016. Appello di Deantoni: "Servono volontari"

A margine della presentazione del bilancio sociale 2016 a Canove de' Biazzi, il presidente dell'associazione ha lanciato un appello: "Potremmo fare molto di più. Le cose sono tante e noi siamo in pochi: servono nuovi volontari".

CANOVE DE’ BIAZZI/TORRE DE’ PICENARDI _ E’ stato presentato domenica mattina a Canove de’ Biazzi il bilancio sociale 2016 dell’associazione Amici di Emmaus di Piadena che ha visto chiudere lo scorso anno con un avanzo di 8.874 euro. Le entrate (259.454 euro) sono aumentate di 3.671 euro rispetto al 2015 (+1,44%), nonostante i mercatini siano in calo (-10.899 euro). Rispetto sempre al 2015 le uscite sono diminuite del 2,9% (250.580 euro). Per la solidarietà esterna sono stati spesi 4.785 euro in favore di diverse cause. Ci sono poi 2.723 euro di uscite per il progetto dell’Emporio Solidale “La Bottega dei Legami” nato in collaborazione con il CONCASS (nel 2016 sono state 8 le domande di sostegno per questa iniziativa, provenienti da 4 comuni diversi). Sempre in tema di solidarietà, le spese per il funzionamento della comunità 143.414 euro, rappresentano il 57,2% di quelle totali. Nel 2016, la Comunità diretta da Alida Canova e Bruno Sereni, ha accolto complessivamente 20 persone (di cui ben 17 italiani e solo 3 stranieri), la cui età media è di 51 anni. E’ proseguita poi anche l’accoglienza “non tradizionale” dei due bilocali inaugurati nel 2013, ospitando, in collaborazione con la Cooperativa Nazareth di Cremona, profughi in attesa di permesso ma anche alcuni residenti in Comuni limitrofi in situazione di emergenza abitativa. Tra le iniziative da sottolineare, oltre a quella dell’Emporio Solidale, anche la gestione del Centro del Riuso di Cremona. L’associazione, che non riceve alcun tipo di contributo pubblico, lavora sempre intensamente. I mercatini solidali dell’usato di Piadena, Canove de’ Biazzi e Cremona, nel 2016 sono rimasti aperti 166 giorni. 10 in più del 2015- I camion di Emmaus lo scorso anno sono usciti a ritirare gratuitamente merce usata 627 volte in 78 diversi comuni della provincia di Cremona e in quelle limitrofe. E la rete di collaborazioni con altre associazioni, organizzazioni e comitati si è estesa ulteriormente. I soci dell’Associazione Amici di Emmaus Piadena sono 39, provenienti in gran parte da Asola, Piadena, Canneto, Drizzona, Casalmaggiore, Torre de’ Picenardi e Isola Dovarese.

Alla presentazione del bilancio erano presenti il Presidente dell’Associazione Pier Luigi Deantoni e la vice presidente Tiziana Sozzi, insieme ai responsabili della comunità e ai membri del direttivo e al sindaco di Torre de’ Picenardi Mario Bazzani, che è anche volontario dell’Emmaus. Deantoni a margine dell’assemblea ha lanciato un accorato appello: “Le cose da fare sono tante e noi siamo in pochi – ha detto – . Servono volontari. Solo così potremo continuare a fare quel che già facciamo e proseguire a sviluppare i tanti progetti”. Per fare i volontari presso l’Associazione Amici di Emmaus basta avere 18 anni e avere un po’ di tempo da dedicare agli altri. Chi fosse interessato può chiamare lo 0375.94167 o scrivere una mail a emmaus.piadena@libero.it

Maria Luisa Rancati 

© Riproduzione riservata
Commenti