Commenta

Canneto: Stefano Chiesa vince
l'Oscar Green "Crea" con l'eco
vernice da bucce di pomodoro

Usare la cutina, sostanza estratta dalle bucce di pomodoro, per creare una nuova eco vernice. E’ questa l’idea realizzata da Stefano Chiesa nell'azienda agricola di famiglia a Canneto sull’Oglio e che gli ha fatto conquistare il premio nella categoria riservata ai progetti che si distinguono per creatività e innovazione, sia di prodotto che di metodo.

CANNETO SULL’OGLIO _ Si chiama cutina ed è la sostanza estratta dalle bucce di pomodoro per creare una nuova eco vernice. E’ questa l’idea realizzata da Stefano Chiesa nell’azienda agricola di famiglia a Canneto sull’Oglio e che gli ha valso l’Oscar Green 2017 di Coldiretti nella categoria “Crea”, quella che premia i  progetti che si distinguono per creatività e innovazione sia di prodotto che di metodo e quelle imprese per cui l’imperativo è innovarsi. La cerimonia di consegna dei riconoscimenti assegnati dalla Coldiretti Lombardia si è tenuta questa mattina a Milano, all’Acquario Civico, alla presenza di oltre cento giovani agricoltori di tutte le province lombarde. “Sono progetti giovani che danno il senso della capacità di innovazione delle nuove generazioni, oltre a dimostrare l’inventiva degli imprenditori Made in Italy” ha spiegato Ettore Prandini, Presidente regionale di Coldiretti.

“L’impianto pilota che estrae la cutina da bucce di pomodoro è un’idea venuta alla nostra azienda dopo che le avevamo già usate sia per l’alimentazione del bestiame sia per la produzione di biogas – spiega Stefano Chiesa – . Il nostro impianto, un progetto finanziato dal programma europeo Life+, riesce a estrarre la cutina dalle bucce di pomodoro e dà un valore aggiunto a questo scarto, perché la cutina è la base di una vernice bio-vegetale unica al mondo”.

“Sono onorata di partecipare a questa edizione di Oscar Green – spiega Erminia Comencini direttrice di Coldiretti Mantova – e avere la conferma di quanto i giovani imprenditori agricoli mantovani siano preparati, intraprendenti e lungimiranti, ma soprattutto attenti a un modo di concepire l’agricoltura che guarda alle opportunità legate alla sostenibilità, un modello per conquistare il mercato, fatto da cittadini attenti e consapevoli”.

“Coldiretti Mantova – prosegue la direttrice Erminia Comencini – valorizza il gruppo Giovane Impresa affiancando agli imprenditori i professionisti che lavorano all’interno del sistema Servizi Coldiretti, in modo da generare un circuito trascinante di collaborazione tra chi gestisce l’impresa agricola e chi deve rispondere ogni giorno alla richiesta delle imprese, in termini di informazioni puntuali e tempestive, di soluzione di criticità e di sviluppo di strategie attraverso la ricerca di opportunità”.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti