Economia
Commenta

Cavatorta ricorda: "Dietro tensione Composad, lavoratori ostaggio della situazione"

Così Giovanni Cavatorta chiarisce una volta di più la propria posizione, dopo che nelle ultime ore è stata appunto rimarcata la paradossale situazione dei lavoratori che sono anche costretti a ferie forzate, in qualche caso, per le tensioni verificatesi attorno alla Viadana Facchini.

VIADANA – “Vorrei ricordare che in ogni occasione istituzionale o meno, sia che si trattasse di incontri comunali, in prefettura, con i sindacati, le coop, la committenza, nelle assemblee, negli articoli sui giornali, nei comunicati vari, nelle conversazioni con i vari attori di questa vicenda, politici, semplici cittadini, sempre, sempre e tutti possono testimoniarlo, ho esordito ricordando la pesante situazione che inevitabilmente questa crisi faceva ricadere sui lavoratori dipendenti di Composad, altre 200 persone circa in balia di un grave tensione non causata da loro”.

Così Giovanni Cavatorta, sindaco di Viadana, chiarisce una volta di più la propria posizione, dopo che nelle ultime ore è stata appunto rimarcata la paradossale situazione dei lavoratori che sono anche costretti a ferie forzate, in qualche caso, per le tensioni verificatesi attorno alla Viadana Facchini. “Ogni parte può testimoniare – precisa Cavatorta – che se mi sono mosso in tutti questi mesi per cercare di avvicinare le posizioni è perché consapevole di ciò e di quanto avesse ripercussioni sul nostro tessuto sociale ed economico. Ripetevo costantemente e ripeto ancora, della drammatica incertezza di tanti viadanesi appesi a un filo che si può spezzare non per colpa loro. Evidentemente sono meno rappresentati o da prendere meno in considerazione dei loro colleghi soci lavoratori della Viadana facchini. Aggiungo inoltre, ancora una volta, perché non è finita qui: e delle garanzie dei lavoratori di Sadepan, che forniscono una Composad non operativa come dovrebbe, dell’indotto tutto, chi si ricorda? Si parla di altre centinaia di persone. Perché qui si tratta di un effetto domino, di una reazione a catena le cui conseguenze dovrebbero far riflettere tutti”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti