Commenta

Motta Baluffi, nuova vita
all'attracco del Ronchetto:
"Progetto per aprire canale"

I costi non sono pochi, come detto, ma intanto il comune ha fatto la sua parte dando il gestione l’attracco agli Amici della Golena, col presidente Gianluca Veronesi e i tanti volontari che hanno accolto gli ospiti con un rinfresco. E Regione Lombardia ha garantito che l'interesse al rilancio c'è.

MOTTA BALUFFI – Una nuova vita all’attracco di Motta Baluffi, nato in pompa magna ma poi via via alle prese con diversi problemi, soprattutto di tipo idraulico, e un progetto che potrebbe vedere presto la luce. La festa della Golena organizzata sabato mattina e per l’intero weekend a Motta Baluffi è solo il primo passo verso un rilancio naturalistico ed anche economico e turistico della zona.

Da qui si spiega la presenza anche dell’assessore di Regione Lombardia Gianni Fava, invitato dal sindaco Giovanni Del Miglio e dal vice Simone Agazzi proprio all’inaugurazione della nuova gestione dell’attracco, ora passata agli Amici della Golena. “Stiamo valutando – ha spiegato Fava – assieme all’amministrazione di Motta Baluffi di partecipare a uno dei progetti Life con fondi comunitari, per arrivare a riaprire il canale e rinaturalizzarlo in via definitiva. Questo canale, infatti, con una riapertura effettiva potrebbe portare acqua dal Ronchetto fino all’Acquario del Po anche per imbarcazioni di grande stazza, creando un collegamento unico”.

E a proposito di Acquario del Po, definito come un laboratorio scientifico e didattico e gestito da Vitaliano Daolio, questo è stato poi visitato dallo stesso Fava e dal consigliere regionale Federico Lena, accompagnati dallo stesso Daolio. Il solco, insomma, pare tracciato, ma ora occorrerà darsi da fare e intercettare nuovi fondi, come conferma il sindaco Del Miglio. “Speriamo che la visita dell’assessore porti a risultati – spiega il primo cittadino – e intanto registriamo il suo impegno in tal senso: i soldi non sono molti per un piccolo comune e dovremo agire tramite bandi, ma speriamo di rendere fruibile questo attracco, che per ora è una gamba zoppa, non solo nei 4-5 mesi l’anno in cui è navigabile il canale, ma durante tutti i 12 mesi”.

I costi non sono pochi, come detto, ma intanto il comune ha fatto la sua parte dando il gestione l’attracco agli Amici della Golena, col presidente Gianluca Veronesi e i tanti volontari che hanno accolto gli ospiti con un rinfresco. Ragazzi che, tra lavoro investigativo e collaborazione con le forte dell’ordine, stanno contribuendo, in molti casi, a tenere sotto controllo la pesca di frodo e a dare scacco matto a pescatori senza scrupoli. Erano presenti alla mattinata di sabato anche il consigliere regionale Carlo Malvezzi, il presidente dell’Unione Municipia Pierpaolo Vigolini, esponenti della Polizia Locale, dei Carabinieri di Scandolara Ravara con il comandante Raffaele De Maria e il vicesindaco di Viadana Alessandro Cavallari.

La festa è proseguita con il pranzo negli spazi retrostanti l’Acquario del Po a cura della Pro Loco I Corvi di Solarolo Monasterolo e tante altre attività, sempre legate alla natura e che saranno ripetute pure domenica: tra queste le esercitazioni nautiche e subacquee della Protezione Civile sempre presso la Cava Ronchetto, oltre a visite guidate ed escursioni. Domenica il bis, con l’aggiunto della prova gratuita di monta a cavallo e la mostra di disegni di Simone Beati presso l’Acquario.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti