Cronaca
Commenta

"Viva il Papa" tra i campi: così Bozzolo (e i fratelli Pagliari) ha salutato il Papa dall'alto

I fratelli Pagliari, con Giovanni e Andrea, con figli e nipoti, hanno realizzato questa scritta lunga 200 metri nei campi di proprietà, nei cui pressi è stato ricavato un parcheggio proprio per favorire l’afflusso di fedeli nella storica mattinata di martedì.

BOZZOLO – Non possiamo considerarlo un vero e proprio fuoriprogramma, perché i componenti della famiglia Pagliari non hanno potuto improvvisare questa sorpresa, lavorandoci anzi per qualche ora. Durante la visita di Papa Francesco a Bozzolo, il Pontefice sarà rimasto soddisfatto, infatti, quando, atterrando con l’elicottero dell’Aeronautica Militare e poi ripartendo verso Barbiana, ha letto tra i campi la scritta “Viva il Papa”.

I fratelli Pagliari, con Giovanni e Andrea, con figli e nipoti, hanno realizzato questa scritta lunga 200 metri nei campi di proprietà, nei cui pressi è stato ricavato un parcheggio proprio per favorire l’afflusso di fedeli nella storica mattinata di martedì. La scritta è stata peraltro ricavata in poco tempo, un paio d’ore, utilizzando il nastro plastificato che serve per fasciare i balloni. Il progetto è stato realizzato il lunedì, dunque davvero poche ore prima rispetto all’arrivo del Papa. Peraltro la foto scattata dall’alto, recapitata al cellulare del sindaco Giuseppe Torchio, è giunta da un collega della casalese (di Agoiolo) Ida Casetti, pilota dell’Aeronautica, che ha messo in contatto lo stesso pilota con il primo cittadino bozzolese.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti