Commenta

Tra sport e fair play:
il progetto dei tutor Lena e
Galli con scuole è un successo

A conclusione del progetto sono stati preparati apprezzati cartelloni da parte di tutte le classi coinvolte per partecipare al concorso provinciale che vedrà il sorteggio del miglior elaborato, che vincerà un kit di attrezzi per educazione motoria.

CASALMAGGIORE – Grande successo per i giochi finali del Progetto Nazionale Coni-Miur “Sport di classe 2017”, dove i tutor sportivi Noemi Lena e Riccardo Galli hanno operato su due istituti comprensivi, ovvero il Diotti e il Marconi di Casalmaggiore, coinvolgendo più di 900 alunni. Va ricordato che il percorso svolto ha preso il via lo scorso dicembre e per 12 incontri ogni classe ha partecipato ad  attività di multi-sport con i tutor in affiancamento ai docenti di classe, nel rispetto dei programmi ministeriali.

Il tema del progetto 2017 è stato “Campioni di Fair Play”: durante gli incontri sono stati promossi approfondimenti sul rispetto, la collaborazione, l’amicizia e il divertimento, con particolare attenzione alla promozione della partecipazione e dell’inclusione. A conclusione del progetto sono stati preparati apprezzati cartelloni da parte di tutte le classi coinvolte per partecipare al concorso provinciale che vedrà il sorteggio del miglior elaborato, che vincerà un kit di attrezzi per educazione motoria. Mercoledì 31 e sabato 27, le 5 classi della scuola primaria di Vicobellignano si sono alternate sul prato della palestra Baslenga in giochi a squadre miste e caccia al tesoro nord-sud-ovest-est. Un particolare ringraziamento va alla dirigente scolastica Cinzia Dall’Asta della Diotti e alla referente di plesso Donata Toscani che hanno reso possibile l’evento anche dal punto di vista logistico.

Giovedi 25, lunedì 29 e martedì 30 è stata la volta delle 24 classi della scuola primaria di Casalmaggiore che si sono alternate sul prato della Baslenga, con giochi di squadra nel divertimento generale. Un particolare ringraziamento va alle classi 5° che hanno concluso il percorso del Progetto Coni-Miur  iniziato con Noemi Lena cinque anni fa in classe 1° con il nome di “Alfabetizzazione motoria”. Grazie anche alla referente per l’educazione motoria Giuseppina Brambilla per il supporto organizzativo.

Lunedì 29 è stata la giornata conclusiva anche per il  progetto Coni “Karate gioco sport a scuola”, curato da Noemi Lena, presso la scuola primaria di Martignana Po dell’istituto Dedalo 2000, che aveva preso il via su tutte le cinque classi lo scorso mese di ottobre. Un grazie è andato in questo caso a tutto il corpo docente per l’ottima riuscita dell’intero percorso. Grazie soprattutto alla dirigente scolastica Maria Assunta Balestrieri e alla referente di plesso Giuseppina De Stefani per la disponibilità, la collaborazione e l’attenzione posta durante lo svolgimento di tutti gli incontri.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti