6 Commenti

Dosolo, motocross in golena,
secondo appello alla Provincia
di Mantova perché intervenga

E’ Luigi Gardini, dell’Associazione Noi, Ambiente, Salute a scrivere a Susanna Perlini, responsabile Servizio Energia, Parchi e Natura, VIA - VAS della provincia di Mantova, in seguito agli incresciosi episodi che da qualche tempo vedono coinvolta la golena di Dosolo

DOSOLO – L’animale più pericoloso? Senza dubbio l’uomo, l’unico in grado di mettere seriamente a rischio l’ecosistema. Moto da cross laddove non si dovrebbe: servono maggiori controlli, e eventualmente pesanti sanzioni per chi non ha rispetto della golena.

E’ Luigi Gardini, dell’Associazione Noi, Ambiente, Salute a scrivere a Susanna Perlini, responsabile Servizio Energia, Parchi e Natura, VIA – VAS della provincia di Mantova, in seguito agli incresciosi episodi che da qualche tempo vedono coinvolta la golena di Dosolo. Ed è la seconda segnalazione dopo che la prima, di alcuni mesi fa, era caduta nel vuoto di un ente che c’è ma che non interviene come sarebbe lecito sperare.

“Le segnaliamo – scrive Gardini alla Provincia di Mantova – come già fatto alcuni mesi fa, l’utilizzo dell’area golenale vicino al paese di Dosolo, nei pressi di ZPS in quanto, come si può notare anche dalle foto scattate alcuni giorni fa, l’ambiente viene utilizzato per esercitazioni di motocross che danneggiano flora e fauna. Invitiamo la Provincia di Mantova ad intervenire o a fare intervenire chi è addetto a fare rispettare le norme che tutelano la zona in questione”.

Un invito perentorio a fare qualcosa, subito nella speranza che non cada nel vuoto anche questo secondo appello.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Emilio Dell’Asta

    Speriamo che questa volta intervengano davvero. Se non si preoccupano loro chi lo deve fare?

    • Pier Andronio

      È una dura lotta contro l’ignoranza.. Da un lato chi ” crede di essere”e dall’altro chi” crede di sapere”..

    • Andrea Belluzzi

      È proprio un problema non indifferente… Con le penose strade della provincia, il ponte che collega Cesole a San Matteo perennemente chiuso e sporcizia sugli argini, tu speri che qualcuno tiri le orecchie a chi fa un tranquillo giro in moto ogni tanto?
      Io spero che dedichino il tempo a VERI problemi del comune…
      Ahahahahahah ma per piacere su…

  • maurizio tassoni

    Rompono le scatole per 4 moto e poi sulle montagne estate ed inverno è pieno di turisti con macchinoni suv e fuoristrada di ogni genere….. Stai a vedere che ora il problema per l’ecosistema sono 4 moto il sabato e la domenica……. Ma lasciate perdere va che se non fosse per loro centinaia di sentieri sarebbero spariti da tempo. Ma prendetevela con chi davvero davvero distrugge la natura con con gli enduristi che la amano profondamente.

  • Pedron Maurizio

    Ma quale ecosistema?!?!
    Non c’è manco l’eco!
    Solo razze che crescono selvaggiamente e sterpaglie una volta c’era un ecosistema e la presenza di bagnanti sul po…. oggi c’è solo l’abbandono…
    Io ho avuto in passato sia il fuoristrada che la moto da cross… in golena ci sono andato spesso, certo che andavo dove non c’erano colture e pioppeti… ma dove era incolto e su spiaggia…
    Era un’occasione per trovarsi in compagnia e divertirsi un Po.. .. senza dare fastidio a nessuno.
    Oggi siamo troppo soli e frustrati che anche sentire quattro moto che passano…danno fastidio.

  • Andrea Belluzzi

    Il vero problema è il ponte delle barche a Torre d’oglio che non fa passare le macchine da mesi…
    Non 4 moto che girano 5 minuti alla settimana…
    Parlate dei VERI PROBLEMI non di queste stupidate che danno fastidio solo a persone che non hanno nulla da fare tutto il giorno… se vi dà fastidio il rumore potete sembrerebbe andare ad abitare in Tibet…