Commenta

Eridanea, sport per tutti:
successo per l'iniziativa
Premio alla carriera a Raineri

“Uno sport per tutti” ha riscosso un buon successo e soprattutto ha centrato l’obiettivo: consentire a tutti i partecipanti di “ruotare” i vari sport e provarne il più possibile. Una mission resa possibile dalla disponibilità dei club e delle associazioni che si sono divise gli spazi interni della Canottieri.

CASALMAGGIORE – Una festa dedicata a tutti gli sport “diversi” (o almeno a tanti). Una giornata intera, domenica dalle 10 alle 20, spesa negli spazi della Canottieri Eridanea per consentire soprattutto ai più giovani (tanti i bambini presenti, soci e anche non soci, dato che l’ingresso era libero) di familiarizzare con discipline magari non così diffuse come ad esempio il calcio, la pallavolo o la pallacanestro.

“Uno sport per tutti” ha riscosso un buon successo e soprattutto ha centrato l’obiettivo: consentire a tutti i partecipanti di “ruotare” i vari sport e provarne il più possibile. Una mission resa possibile dalla disponibilità dei club e delle associazioni che si sono divise gli spazi interni della Canottieri storica di Casalmaggiore e hanno così organizzato mini allenamenti o esibizioni. Era presente il Centro Milarepa con le sedute di massaggio Shiatsu e Yoga, oltre alle lezioni di Tai chi chuan, arti orientali che però stanno sempre più affascinando anche il Casalasco, come dimostra il numero crescente di iscritti e praticanti. La Polisportiva La Fenice ha invece consentito ai bambini e adulti presenti di prendere parte a uno sport nobile e particolare come il tiro con l’arco.

Bene anche gli sport di contatto e combattimento, con l’associazione Asi (che già aveva collaborato con l’Eridanea organizzando un corso di autodifesa per sole donne) e con i maestri e i campioni di kick-boxing, boxe e difesa personale che hanno avvicinato a queste discipline, nell’area della pagoda, i più giovani, mentre dalle 17 alle 19 la Noble Art di Casalmaggiore col presidente Mauro Acquaroni ha organizzato una vera e propria dimostrazione. Molto apprezzata, a bordo piscina, l’attività del Club Mare Sub di Casalmaggiore, aperta alle ore 14 e ideale per imparare tecniche di immersione, passando direttamente alla pratica e incontrando così la curiosità dei giovanissimi.

Il momento più atteso, nel tardo pomeriggio, ha riguardato lo sport che ha fatto grande la Canottieri Eridanea, il canottaggio: mentre infatti Gianluca Farina, campione olimpico nel 1988, ha guidato le sessioni di rowing, l’Asi ha voluto premiare l’altro cavaliere delle acque di Casalmaggiore, ossia l’oro olimpico nel 2000 Simone Raineri, al quale è andato il premio alla carriera. Un riconoscimento molto apprezzato, a distanza di un anno dal ritiro agonistico, che ha chiuso una bella domenica di sport, divertimento e soprattutto apprendimento.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti