Commenta

Piccolo capriolo nella canalina
di Martignana, intervengono
i vigili del fuoco di Viadana

A vederlo, per prima, poco prima delle 18.30, Alice Ferrari, veterinaria responsabile della clinica di Bozzolo, che era a spasso col suo cane Ray. In verità è stato il cane ad accorgersi della presenza inconsueta e a 'dare l'allarme'

MARTIGNANA PO – Due ore di inseguimento, dapprima fuori e poi direttamente dentro la canalina che unisce Gussola a Martignana e prosegue sino ai campi di Agoiolo, nella melma per salvare un piccolo capriolo (non più di 6 mesi, secondo la veterinaria) che nella canalina era scivolato. A vederlo, per prima, poco prima delle 18.30, Alice Ferrari, veterinaria responsabile della clinica di Bozzolo, che era a spasso col suo cane Ray.

In verità è stato il cane ad accorgersi della presenza inconsueta mettendo in preallerta la proprietaria che non ci ha pensato un attimo. I primi ad essere avvertiti sono stati gli uomini della polizia municipale di Casalmaggiore che – impossibilitati ad intervenire – hanno spiegato di chiamare i vigili del fuoco. Gli uomini dei vigili del fuoco sono giunti sul posto da Viadana.

L’animale, spaventato ha cercato di evitare prima la stessa Alice Ferrari e poi gli uomini in divisa calatisi con una corda all’interno del manufatto dalle sponde in cemento. Ha pure cercato più volte di guadagnare i campi senza fortuna. Difficile senza attrezzatura specifica, catturarlo e liberarlo. Alle operazioni di salvataggio ha partecipato, costeggiando il canale a bordo del suo quad Armando dell’Acma.

E’ stato lui, poco dopo le 20.30 ad avvistarlo nel tratto dietro l’ACMA, mentre gli uomini dei vigili del fuoco ed Alice Ferrari stavano cercando di contattare il servizio veterinario di Parma che ha in dotazione l’attrezzatura necessaria alla cattura. Armando si è calato ma nel momento in cui stava per raggiungere l’animale, ormai stremato, lo stesso ha guadagnato la scaletta in prossimità dell’attraversamento fuggendo poi per i campi che costeggiano l’argine.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti