Commenta

Festa del Platina: domenica a
Piadena torna il Rinascimento
con rievocazione e convivio

PIADENA – Torna anche quest’anno la tradizionale Festa dedicata a Bartolomeo Sacchi detto il Platina, celebre umanista e gastronomo piadenese del XV secolo. E per l’occasione il paese domenica prossima 24 settembre tornerà ancora una volta al Rinascimento, con una rievocazione storica che vivrà di momenti tutti diversi. La manifestazione è stata presentata in Comune sabato 16 settembre dall’Amministrazione, con il sindaco Ivana Cavazzini e l’assessore alla cultura Marica Dall’Asta e dalla Pro Loco con il vice presidente Maurizio Bonaccorsi, che si sono subito rimessi in pista dopo le fatiche della Fiera, e dal Gruppo Storico di Casalmaggiore “Il Torrione sul Po” con Abele Zani e Matteo Uccellini. Sarà infatti la compagine casalese ad animare la giornata che partirà alle 17 con il corteo storico per le vie del paese: da Via Castello i figuranti passeranno su Via Platina per poi raggiungere Piazza Garibaldi. Qui l’immersione nel passato sarà garantita da banchetti in cui verranno mostrati arti, mestieri ma anche passatempi dell’epoca. Non mancheranno musici, cantori, sbandieratori, e giochi rinascimentali per grandi e piccini. Dalle 19.30 chi vorrà, potrà prendere parte al “Rinascimento con gusto”, ovvero cenare nel Chiostro in un’atmosfera suggestiva, partecipando al Convivio che vedrà piatti preparati seguendo le ricette del Platina e assistendo agli spettacoli d’intrattenimento sempre preparati dal gruppo “Il Torrione”. La quota di partecipazione è di 20 euro ma è necessario prenotarsi entro venerdì 22 settembre presso la biblioteca al numero 0375 980312. “Con il Convivio in Chiostro su prenotazione – chiarisce il sindaco Cavazzini – non abbiamo voluto escludere nessuno, ma anzi includere tutti quelli che vorranno partecipare. La prenotazione in eventi come questi è d’obbligo, perché si tratta di ricette e preparazioni per le quali i fautori hanno necessità di organizzarsi per tempo”. “La cena del Platina è sempre stata un po’ il punto debole dell’appuntamento. Con il Convivio questa volta abbiamo voluto valorizzarla di più e ricreare un evento di maggiore intimità – spiega l’assessore Dall’Asta – e speriamo saranno molti coloro che vorranno approfondire storie e ricette del Platina. Gli eventi collaterali comunque non mancano e anche il Museo sarà aperto per visite guidate. Come speriamo che il tempo ci assista…” La Pro Loco di Piadena aiuterà nell’allestimento dell’evento e nel servizio durante la serata: “Daremo una mano, e auspichiamo che la risposta da parte dei piadenesi sia positiva – dice il vice presidente Bonaccorsi – come è già accaduto anche in occasione della fiera”. “Ringraziamo il Comune per averci contattato – conclude Abele Zani de Il Torrione sul Po – proporremo il nostro Rinascimento tra cucina e danze. Chi cenerà al Convivio potrà anche gustare le nostra rievocazione storica sia sotto il profilo dell’allestimento del luogo e delle tavole, sotto il profilo culinario e dell’intrattenimento, ma già fuori dal Chiostro non mancheranno tanti elementi che per esperienza sono graditi. Anche per i bambini ci sono diverse cose d’interesse. Ci sarà anche una scacchiera gigante per giocare e imparare gli scacchi con l’associazione scacchistica dell’Oglio Po”. Infine qualche indiscrezione sul menu rinascimentale con lo chef del Torrione Matteo Uccellini: “Stiamo studiando le ricette del Platina ormai da mesi. Non mancheranno le creme e le zuppe con gli ingredienti tipici dell’epoca, le carni e vari dolci. Ma ci saranno anche menu appositamente preparati per chi ha intolleranze o altre necessità”. E anche questo è un motivo per cui la prenotazione è un passaggio necessario.

MLR

© Riproduzione riservata
Commenti