Commenta

Festa dello sport, la carica
dei mille regala a Viadana
una domenica indimenticabile

Un colpo d’occhio davvero notevole e l’incentivo per i tutti i giovanissimi a provare il maggior numero di sport: chi infatti è stato in grado di dimostrare di averne praticati, in giornata, almeno dieci, ha ricevuto un attestato e una borraccia ricordo dell’evento. FOTOGALLERY

VIADANA – Lo sport al centro. Ma mai come stavolta la differenza l’ha fatta il contorno, ciò che stava attorno. Sì, perché la festa voluta dal comune di Viadana domenica tra piscine e campo da rugby, in primis dall’assessore agli Eventi e allo Sport Massimo Piccinini, è stata animata da un migliaio di bambini, veri protagonisti della giornata. A loro era infatti dedicata la domenica, per consentire ai più giovani di conoscere più discipline possibili, avvicinandosi agli stand e ai vari punti di allenamento e di prova pensati proprio dai dirigenti delle varie società.

Un colpo d’occhio notevole e l’incentivo per i tutti i giovanissimi a provare il maggior numero di sport: chi infatti è stato in grado di dimostrare di averne praticati, in giornata, almeno dieci, ha ricevuto un attestato e una borraccia ricordo dell’evento. Un gadget che, al di là del valore commerciale in sé, ha avuto un forte rilievo simbolico. Il meteo ha aiutato gli organizzatori, per un esperimento che il comune di Viadana sicuramente ripeterà. Anche perché lo sport è stato osservato e studiato dal punto di vista del suo valore sociale: basti, in tal senso, pensare al convegno organizzato il pomeriggio e moderato da Alessio Tarpini, direttore della Voce di Mantova, alla presenza di esperti non solo in campo sportivo ma anche medico legati comunque all’attività fisica: la psicologa Marta Sanfelici, la fisioterapista e osteopata Lara Gozzi, il dottor Luciano Loatelli per parlare di alimentazione, Nicola Barbieri, docente di pedagogia dell’Università di Modena e Reggio Emilia, e il professore di educazione fisica dell’Istituto Sanfelice Stefano Ventura.

Alla soddisfazione di Piccinini si somma quella del sindaco Giovanni Cavatorta: “La festa “Lo sport per tutti” organizzata dall’amministrazione comunale è stata un successo che ci auguravamo e ci aspettavamo ma è andato oltre le aspettative – spiega il sindaco – . Centinaia di persone, decine e decine di famiglie hanno affollato gli spazi della zona sportiva delle piscine/campo del rugby nella giornata di domenica per avvicinarsi alle discipline del vastissimo panorama delle opportunità che Viadana offre per praticare sport. Addirittura sono terminati gli attestati che venivano consegnati ai bambini e ragazzi, i quali, terminato il percorso tra i vari stand e provate le varie discipline, ottenevano anche una borraccia, che è stata offerta dal comune, come piccolo omaggio per aver partecipato alla giornata. Anche il momento di approfondimento è stato seguito con interesse. Occorre ringraziare i numerosissimi viadanesi che hanno affollato le iniziative proposte, tutte le società sportive che hanno accettato il nostro invito e personalmente vogliamo fare un ringraziamento particolare all’assessore allo Sport Piccinini per aver organizzato, con tanto impegno e nei minimi particolari, un evento così coinvolgente che ha confermato in Viadana la capitale dello sport tutto”.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti