Eventi
Commenta

Consorzio Casalasco: in Germania all'Anuga di Colonia il 'debutto' di De Rica

Dal 7 all’11 ottobre ad Anuga, la fiera food & beverage più importante del mondo. Saranno presentati a livello internazionale i prodotti della gamma De Rica Export per cominciare a stimolare l’interesse sulla nuova gestione a cura del Consorzio Casalasco e rafforzare le relazioni commerciali su questo rinomato brand.

L’attività di promozione del Consorzio Casalasco del Pomodoro non conosce sosta e, dopo esser stato protagonista dall’inizio dell’anno in più di dieci eventi nazionali e internazionali, è ora pronto a partecipare ad Anuga, la fiera che, coi suoi 160.000 visitatori e più di 7.400 espositori provenienti dai cinque continenti, è riconosciuta come la più vasta e importante al mondo per il settore food & beverage.
L’appuntamento è in programma dal 7 all’11 ottobre a Colonia e sarà la prima uscita ufficiale del Consorzio Casalasco coi prodotti a marchio De Rica dopo la recente acquisizione.
Saranno, infatti, presentati a livello internazionale i prodotti della gamma De Rica Export per cominciare a stimolare l’interesse sulla nuova gestione a cura del Consorzio Casalasco e rafforzare le relazioni commerciali su questo rinomato brand.
Consorzio Casalasco, inoltre, col marchio Pomito (declinazione della gamma Pomì per Austria e Germania), è già uno dei principali attori del mercato tedesco con le oltre 5.000 tonnellate di polpe, passate e sughi pronti per una crescita che nel 2016 è stata a doppia cifra. Grazie a una distribuzione capillare in tutte le maggiori catene tedesche, Pomito è riconosciuto dai consumatori come pomodoro 100% italiano, di alta qualità.
Il Consorzio Casalasco del Pomodoro, prima filiera italiana nella coltivazione e trasformazione di derivati del pomodoro, oggi conta 370 aziende agricole associate che coltivano 7.000 ettari di terreno dislocati nella pianura Padana tra le province di Cremona (dove ha sede a Rivarolo del Re), Parma, Piacenza e Mantova. Una terra che oggi permette alle 550.000 tonnellate di pomodoro fresco raccolto di essere trasformato nei 3 stabilimenti di proprietà della cooperativa in prodotti esportati in circa 60 Paesi nel mondo.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti