Commenta

Bozzolo, il centro di
documentazione è realtà:
inaugurato "Nonsolocose"

Il convegno che ha portato alla inaugurazione ha portato alla visita al centro, che diventa testimonianza di un territorio intero ed è una sezione permanente del sistema ecomuseale delle valli dell'Oglio-Chiese che ha sede legale a Canneto.

BOZZOLO – Con grande partecipazione sabato mattina nella Sala Civica di Bozzolo,  é stato coronato il sogno di Emy Gazzoni, Patrizia Roncoletta, Giuseppe Valentini e degli “Amici di Gemma” che da anni lavorano alla realizzazione del centro di documentazione “Nonsolocose”, con il totale e concreto appoggio dell’Amministrazione Torchio, dell’Ecomuseo di Canneto sull’Oglio e dei Comuni del Gal Oglio Po e del Parco per le necessarie sinergie con la Regione.

Il Presidente dell’Ecomuseo Franco Testa, il sindaco Giuseppe Torchio e l’assessore alla Cultura Cecilia Gialdini, assieme al prof. Bruno Vezzoni, Patrizia Roncoletta ed Emy Gazzoni si sono soffermati sulla valenza per Bozzolo e per il territorio di questo importante giacimento culturale che, muovendo dal messaggio mazzolariano legato ai fiumi, ai campo ed alla cascina completa un percorso legato alla figura del “prete di Bozzolo”, che parte dalla Fondazione, arriva all’Ecomuseo ed alla Pinacoteca delle opere vincitrici del “Premio Città di Bozzolo”, giunta alla ottava edizione, per concludersi allo studio ed alla tomba di don Primo Mazzolari nella Chiesa San Pietro.

Il convegno che ha portato alla inaugurazione è iniziato alle ore 10 e verso le 11 ha portato alla visita al centro, che diventa testimonianza di un territorio intero ed è una sezione permanente del sistema ecomuseale delle valli dell’Oglio-Chiese che ha sede legale a Canneto. La collocazione è al 1° piano della sala civica.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti