Ultim'ora
Commenta

Marcaria, inaugura domenica
la biblioteca intitolata
al piccolo Filippo Martani

Il primo appuntamento sarà poi lunedì alle ore 21 con il gruppo di lettura “I lettori di Marcaria”. Successivamente sono già stati fissati altri momenti: l’11 ottobre alle ore 21 “Mal di libri - Reading per sola attrice”, a cura di Laura Torelli. E tra gli eventi vi sarà anche la notte in biblioteca.

MARCARIA – Si terrà domenica pomeriggio alle ore 17.30 l’inaugurazione della nuova biblioteca del comune di Marcaria. Come Gloria Castagna, assessore alla Cultura, ha voluto precisare, “la biblioteca, ristrutturata pensando ai giovani e piccoli lettori, verrà intitolata con la sua cerimonia inaugurale a Filippo Martani, alunno della primaria di Gabbiana prematuramente scomparso a giugno. È stato creato uno spazio ad hoc per i bambini, per stimolarli alla lettura e a momenti di incontro”.

Il primo appuntamento sarà poi lunedì alle ore 21 con il gruppo di lettura “I lettori di Marcaria”. Successivamente sono già stati fissati altri momenti: l’11 ottobre alle ore 21 “Mal di libri – Reading per sola attrice”, che a cura di Laura Torelli racconterà le riflessioni di una inconsueta ragazza delle pulizie che arriva quando la biblioteca chiude, parlando di alcune pagine di saggi e romanzi che hanno come tema comune i libri, il mondo delle biblioteca e il senso e la funzione della lettura.

Il 14 ottobre alle ore 15.30, a cui di Arianna Maiocchi e in collaborazione con il Gruppo Sviluppo di Comunità di Marcaria, dedicata ai bambini dai 4 ai 10 anni, si terrà “Segna-libri in viaggio”, lettura animata e laboratorio artistico. Infine, come quarto appuntamento di questa prima fase, spazio a il 28-29 ottobre a partire dalle ore 20.30 (riservati a bambini dai 7 agli 11 anni, in collaborazione con il Gruppo Sviluppo di Comunità di Marcaria) a “Viaggio nello spazio… di un libro” con la notte in biblioteca, dato che i partecipanti (è necessaria l’iscrizione per un massimo di 20 partecipanti) potranno dormire proprio sul posto.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti