Commenta

La Pomì si rialza dopo
blackout: vittoria (col brivido
nel quarto set) a Bergamo

Arriva la prima vittoria in campionato per la VBC Pomì Casalmaggiore nella terza giornata della Serie A1 Femminile al PalaNorda di Bergamo. La gara, che ha visto anche spegnersi le luci del palazzetto durante la partita, è iniziata con un minuto di silenzio per ricordare Ivan Ciattini storico dirigente Federale.
Foto Scaroni

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – VBC POMI’ CASALMAGGIORE: 1-3 (12-25 / 19-25 / 25-21 / 23-25 )

Foppapedretti: Strunjak 6, Malagurski 14, Battista, Cardullo (L), Marcon 7, Paggi 8, Boldini 2, Acosta 17. Non entrate: Imperiali, Bettoni, Malinov, Molinari. All. Micoli-Turino

VBC Pomì: Martinez 24, Cyr, Napodano, Sirressi (L), Guiggi 4, Zeng, Pavan 13, Starcevic, Guerra 12 , Zago 2, Stevanovic 14, Rondon 4. Non entrate: Lo Bianco, Zambelli. All. Abbondanza-Lucchi.

BERGAMO – Arriva la prima vittoria in campionato per la VBC Pomì Casalmaggiore nella terza giornata della Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1 Femminile al PalaNorda di Bergamo contro la Foppapedretti davanti a 1057 spettatori. La gara, che ha visto anche spegnersi le luci del palazzetto durante la partita, è iniziata con un minuto di silenzio per ricordare Ivan Ciattini storico dirigente Federale.

Primo set. Il primo punto della gara è il primo punto in maglia rosa della dominicana Brayelin Martinez. E’ un’altra Pomì rispetto alle partite precedenti, giocate veloci e scambi pesanti. Autentica staffilata di Guerra che costringe Marcon a mandare il pallone in curva: 6-3 Pomì. Bella fast di Capitan Stevanovic che mette a terra il pallone del 7-4. Casalmaggiore alza il muro: prima Stevanovic stoppa un attacco di Acosta poi Martinez ferma Malagurski, siamo 10-5 Pomì. Malagurski accorcia le distanze ma Strunjak manda furi l’attacco successivo: 15-7 Pomì. Martinez è arrivata e si fa sentire, Acosta tenta l’attacco ma il muro della dominicana è troppo alto, siamo 16-8 Pomì. Il muro rosa oggi sembra insormontabile e così capitan Stevanovic mette a terra il 19-9. Muro di Stevanovic, diagonale di Pavan, siamo 24-12 Pomì. E’ capitan Stevanovic a chiudere il set 25-12. Top Scorer: Marcon 3, Martinez e Stevanovic 6. 5 muri per la Pomì.

Secondo set. La seconda frazione inizia con un ace di Anastasia Guerra, il primo della gara, ma è Malagurski a rimettere tutto subito in parità. Il 3-1 Pomì è frutto di uno strepitoso salvataggio di Martinez, che “imita” quelli compiuti da Sirressi nel primo set, e nello sviluppo dell’azione Guiggi alza la saracinesca e blocca Paggi. Su una diagonale di Martinez fischiata in campo dall’arbitro, coach Micoli chiama il primo videocheck della gara e la scelta dell’allenatore bergamasco accorcia le distanze, il seguente attacco orobico riporta tutto in parità ma Guerra preme l’acceleratore: 6-5 Pomì. Bergamo prova a rimanere attaccata alla gara e un muro di Strunjak manda alla battuta Acosta sul 7-7, ma è Pavan con un pallonetto a riportare le rosa a +1. Guerra sigla il secondo ace personale, così, sul 10-7 Pomì, coach Micoli preferisce chiamare il time out. Il braccio di Pavan è pesante e, con una diagonale, porta la Pomì a +4: 12-8 Pomì. Anche la seconda chiamata al videocheck di coach Micoli è giusta e accorcia le distanze, portate a -1 poi dal successivo attacco di Malagurski: 13-12 Pomì e coach Abbondanza preferisce chiamare time out. Bella prima intenzione di Rondon che fa 15-13, ma Strunjak nell’azione successiva accorcia e Acosta pareggia: 15-15. Due staffilate di Guerra piegano i polsi alla difesa bergamasca, siamo 18-16 Pomì. Casalmaggiore continua a spingere, pallonetto di Martinez 23-18, Giulia Rondon fa 24, Martinez chiude il set 25-19. Top Scorer: Strunjak, Malagurski e Acosta 3, Martinez 8.

Terzo set. E’ ancora Martinez ad aprire la frazione di gioco con una diagonale. Bergamo però non molla e per la prima volta nella gara passa in vantaggio con un muro di Paggi: 5-4 Foppa. Ma un successivo errore in battuta ristabilisce la parità. E’ un bel set, lottato punto a punto, coach Abbondanza interpella videocheck ma purtroppo la chiamata è sfortunata: 9-9. Bergamo è sempre lì, anche grazie ad alcuni errori della Pomì, così coach Abbondanza preferisce inserire Cyr per Rondon. Strunjak mette a terra un altro attacco così il coach di Casalmaggiore sceglie di chiamare time out: 15-10 Bergamo. Lunghissimo scambio quello che regala l’11-15 alla Pomì per un’invasione del muro bergamasco. Coach Abbondanza decide di far rientrare Rondon, Pavan sigla il primo ace personale della gara accorciando le distanze: 13-17. Entra Starcevic per Martinez sul 13-19. Rondon mette a terra il pallone del 15-20 con una prima intenzione e un successivo errore dell’attacco bergamasco riduce le distanze: 20-16 Foppa. La Pomì cerca di rimanere attaccata al set e un bel muro di Pavan costringe coach Micoli a chiamare time out: 23-18 Bergamo. Bella diagonale di Pavan su palleggio di Stevanovic 21-24 ma un errore nella battuta successiva regala la vittoria della frazione a Bergamo 25-21. Top Scorer: Acosta 9, Martinez e Pavan 4.

Quarto set. Inizio di frazione subito lottata punto a punto, sul 3-2 Foppa coach Abbondanza preferisce far entrare Zago per Pavan. Boldini tenta un salvataggio estremo su attacco di Guiggi, ma è la pisana a spuntarla: 5-5. Guerra alza il muro e stoppa Malagurski, siamo 7-6 Pomì. Primo punto di Valentina Zago che manda la Pomì a +2 (8-6) e coach Micoli chiama time out. Sul 9-6 Pomì si spengono le luci del PalaNorda. Si ricomincia dopo una decina di minuti di interruzione ed è Anastasia Guerra a mettere a terra il pallone: 10-6. Martinez chiude una diagonale e fa 14-11 Pomì. Arriva anche il lungolinea di Zago che sigla il 17-15. Guerra piega le mani del muro bergamasco e fa 19-16, seguita da una diagonale di Martinez: siamo 20-16 Pomì e coach Micoli chiama time out. Acosta stoppa un attacco di Zago e così coach Abbondanza preferisce chiamare il time out: 20-18 Pomì. Perentoria fast di Guiggi sulla quale l’allenatore bergamasco interpella il videocheck: confermata la decisione dell’arbitro, 23-20 Pomì, entra Zeng in battuta per Martinez. E’ un finale di set infuocato: Malagurski accorcia le distanze, siamo 23-22 Pomì. Un errore di Pavan rimette tutto in parità 23-23 e coach Abbondanza chiama time out. Sono due muri a chiudere la gara, uno di Guerra che fa 24-23 e poi quello definitivo di Stevanovic. 25-23 e la gara termina 3-1 per la Pomì!

INTERVISTE – “Sono molto contenta per la vittoria – dice Imma Sirressi – perchè stiamo davvero lavorando tanto e bene in palestra però dobbiamo cercare di rimanere più concentrate per evitare i cali, come per esempio quello del terzo set, ed evitare così di rischiare di perdere punti”. “C’è ancora tanto da sistemare – dice coach Marcello Abbondanza – ma sono molto contento per la vittoria. Dobbiamo lavorare ancora tanto soprattutto sulla battuta e sui momenti di calo che non devono diventare fisiologici. Ho scelto di mettere fin da subito Martinez e Guerra per spostare il nostro attacco sulla palla alta per sopperire ad una ricezione non ancora ottimale”. “E’ un peccato – dice Daniele Turino allenatore in seconda della Foppapedretti – perchè abbiamo sprecato un paio di palloni davvero interessanti in questo quarto set, ma più di così non potevamo fare nella situazione attuale”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti