Commenta

La Pomì è guarita, anzi no:
a Firenze vince 2-0, poi perde al
tie break. Ma muove la classifica

"Il focus che avevamo su questa partita era fare una buona gara, trovare fiducia in noi stessi, nel nostro gruppo. Abbiamo mosso la classifica quindi dobbiamo essere contenti, non è facile ribaltare una situazione di difficoltà immediatamente. Abbiamo messo un mattoncino sul percorso psicologico che dobbiamo fare" spiega Lucchi.
Foto Manuel Bongiovanni

IL BISONTE FIRENZE – VBC POMI’ CASALMAGGIORE 3-2 (19-25 / 25-27 / 25-17 / 25-22 / 15-11)

Il Bisonte: Sorokaite 22, Bechis, Bonciani, Tapp 14, Santana 18, Parrocchiale (L), Pietrelli, Milos Prokopic 14, Tirozzi 20. Non entrate: Alberti, Di Iulio. All. Bracci – Cervellin.

VBC Pomì: Martinez 12, Napodano, Sirressi (L), Guiggi 13, Zeng, Pavan 23, Starcevic 3, Guerra 6, Zago 2, Lo Bianco, Stevanovic 12, Rondon 4: Zambelli. All. Lucchi

FIRENZE – La VBC Pomì Casalmaggiore torna dal Mandela Forum di Firenze, alla prima gara di Valentina Tirozzi da avversaria, con una sconfitta al tie break ma con un punto che smuove la classifica della Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1 Femminile.

Primo Set. Il Bisonte inizia a spingere fin da subito e così l’ex Valentina Tirozzi infila due ace consecutivi: 6-2 e coach Lucchi chiama time out. Capitan Stevanovic però non resta a guardare e alza il muro su Milos Prokopic e fa 4-8. Devastante diagonale di Pavan che accorcia le distanze: 9-7 e coach Bracci chiama time out. Anche Martinez trova un ace e la Pomì si trova a -1: 10-9. La Pomì passa per la prima volta in vantaggio grazie ad un errore di Sorokaite, ma è un muro di Milos a riportare tutto in parità 12-12. Un attacco di Milos fischiato dentro dall’arbitro viene invece segnato fuori dal videocheck interpellato da coach Lucchi cosi la Pomì si porta avanti sul 18-15 e coach Bracci chiama time out, ma Pavan allunga: 19-15 Pomì. Tirozzi però cerca di tenere il Bisonte attaccato al set e con una diagonale buca il muro rosa e sigla il 17esimo punto, ma il muro successivo di Martinez fa 21-17. E’ una Guiggi scatenata che alza la saracinesca: 23-17 Pomì. E’ un muro di Stevanovic a chiudere il set 25-19 per la Pomì. Top Scorer: Tirozz 5, Guiggi 5

Secondo Set. Ancora le padrone di casa, come nella prima frazione, partono forte ma un errore di Tirozzi riduce le distanze: 4-2 Bisonte. Diagonale di Pavan che piega le braccia di Sorokaite: 6-3 avanti Bisonte. Bellissima fast di Stevanovic che porta la Pomì a -3, poi sempre la serba con un ace accorcia ulteriormente: 8-6 Bisonte. Anche Giulia Rondon mette a terra un ace e così Casalmaggiore si porta a -1: 9-8. Santana però infila tre attacchi consecutivi e porta il Bisonte sul 12-8: coach Lucchi chiama time out. Guerra con un mani-fuori sigla il 12-10, lo scambio successivo vede tre salvataggi al limite di Sirressi ma è Milos a portare a casa il punto: 13-10. Pipe a tutto braccio per Pavan: 16-14 avanti il Bisonte. Santana trova un altro punto così, sul 19-15 Bisonte, coach Lucchi preferisce chiamare time out, che da i suoi frutti e così Guiggi sigla il punto numero 16. Bella diagonale di Guerra: Pomì a -2, 20-18 e coach Bracci chiama time out. Un’invasione bisontina e un errore di Sorokaite rimettono tutto in parità 20-20, ma è lo stesso opposto italo-lituano a riportare avanti le padrone di casa 21-20. Pavan però non resta a guardare, diagonale e parità 21-21. Dopo l’attacco di Tirozzi è Rondon con una prima intenzione a ristabilire la parità e Guiggi porta la Pomì avanti 24-23, coach Bracci chiama time out. E’ un finale di secondo set combattutissimo punto a punto, a Guiggi risponde Tirozzi e poi ancora Pavan: 26-25 Pomì. Ed è ancora l’opposto Canadese che chiude il set con un muro 27-25. Top Scorer: Santana e Tirozzi 7, Pavan 8.

Terzo Set. Bellissimo scambio quello che conclude Stevanovic e che fa 2-2, con un super salvaggio di Sirressi. Ace di Guerra che porta la Pomì avanti 4-3. Rondon mette a terra un’altra prima intenzione e le ospiti così si portano sul 7-5. Martinez mette a terra l’attacco successivo così, sull’8-5 Pomì, coach Bracci chiama time out. Il Bisonte non molla ed è prima Tirozzi che trova la parità 11-11, poi Sorokaite porta avanti le padrone di casa 12-11 ed ancora Tirozzi con un ace fa 13-11: coach Lucchi chiama time out. Tapp, dopo un ace ancora di Tirozzi, porta le padrone di casa sul 16-11, break di 7-0 per il Bisonte, così coach Lucchi chiama ancora time out. Santana trova un altro punto così il coach di Casalmaggiore preferisce invertire la diagonale inserendo Lo Bianco per Pavan e Zago per Rondon. Bel muro di Zago che manda Stevanovic in battuta sul 20-14 Bisonte. Tirozzi mette a terra il pallone del punto 23, coach Lucchi gira nuovamente la diagonale reinserendo Rondon e Pavan: 23-15. Bella diagonale di Starcevic che mette a terra il pallone del 17-24, ma è Milos Prokopic a chiudere il set 25-17. Top Scorer: Santana 9, Martinez, Guerra e Stevanovic 2.

Quarto set. All’ace in apertura di Santana risponde l’ace di Guiggi: Pomì avanti 2-1. Devastante diagonale di Pavan che piega le mani di Santana e fa 4-2 Pomì. Bella fast di Stevanovic che buca il muro Bisontino e sigla il 5-3. Il videocheck ribalta la decisione arbitrale sull’attacco di Pavan e la Pomì di porta sul 6-5. Due attacchi di Martinez allungano, così Casalmaggiore di porta sul 8-6. Il Bisonte tiene e Sorokaite trova la parità murando Pavan, ma Martinez non ci sta e fa il 9-8. Le padrone di casa si portano avanti ma una bella fast di Stevanovic accorcia: 13-12. Tapp trova un ace e fa 17-14 Bisonte. Pavan accorcia le distanze, -1, e Zeng batte sul 18-17. E’ Starcevic con un muro su Santana a pareggiare 18-18 e coach Bracci chiama time out. La Pomì ci prova ma il Bisonte tiene e così Tirozzi trova il 23-19 e costringe coach Lucchi al time out. Zago sale e sigla l’ace che accorcia le distanze (confermato anche dal videocheck): 23-21. E’ un errore in battuta di Guerra però che chiude il set 25-22 per le padrone di casa. Top Scorer: Sorokaite 7, Pavan 7

Tie Break: Il Bisonte parte molto forte ma la Pomì c’è e Guerra mette a terra il pallone del 2-3. Tapp allunga ma Pavan accorcia con una pipe: 5-4 Bisonte. Martinez tiene e manda Stevanovic in battuta sul 6-5 Bisonte. Altra diagonale di Martinez, 7-6 Bisonte. Si va al cambio di campo con il Bisonte avanti 8-6. Pavan sigla il punto numero 7, 8-7 e sale Zeng in battuta al posto di Martinez. E’ Guiggi che trova la parità con un muro e fa 8-8. Fischiata invasione alle padrone di casa, la Pomì passa avanti e coach Bracci chiama time out: siamo 9-8 Pomì. Milos Prokopic trova la parità ma nello scambio due strepitosi salvataggi uno di Zeng e uno di Sirressi: 9-9. Ace di Guiggi e la Pomì si porta sul 11-9. Errore di Pavan e tutto si rimette in parità: coach Lucchi chiama time out, che finale incandescente! Punto un po’ fortunoso di Sorokaite che manda il Bisonte sul 13-11 e coach Lucchi chiama un altro time out. E’ Valentina Tirozzi a chiudere il set 15-11 e la gara per 3-2 a favore del Bisonte Firenze.

“La cosa che avevo chiesto alle ragazze era proprio questa – dice coach Cristiano Lucchi – di avere un approccio di un certo tipo alla gara e lo abbiamo avuto. Siamo andati sul 2-0 e abbiamo avuto anche la possibilità di vincere la partita ma purtroppo così non è andato. Il focus che avevamo su questa partita era fare una buona gara, trovare fiducia in noi stessi, nel nostro gruppo. Abbiamo mosso la classifica quindi dobbiamo essere contenti, non è facile ribaltare una situazione di difficoltà immediatamente. Abbiamo messo un mattoncino sul percorso psicologico che dobbiamo fare. Merito a loro perchè sono cresciute tanto e si meritano i punti che hanno fatto, a noi sicuramente scoccia aver perso soprattutto quando eravamo avanti 2-0 ma abbiamo fatto ottime cose, purtroppo siamo calate noi. Non è facile, ma ho chiesto la reazione e la reazione c’è stata, sono molto contento dei primi due set, dobbiamo lavorare su di noi e avere massima fiducia sulla compagna che abbiamo di fianco”

“Sono molto contenta perchè la mia squadra ha portato a casa la vittoria – dice Valentina Tirozzi capitano Bisonte Firenze – perchè venire da 4 sconfitte consecutive era importante sbloccarci… Ero convinta sarebbe stata una battaglia durissima e così è stata. Tanti cambi di fronte e sono contenta perchè la mia squadra ha tirato fuori il carattere che ero convinta avesse. Mi dispiace però che sia uscito proprio con Casalmaggiore perchè una squadra a cui tengo tanto, ma purtroppo funziona così”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti