Commenta

Una giovane viadanese
vince un premio nazionale
di poesia intitolato a Pascoli

E' un’allieva dell’Istituto d'Istruzione Superiore San Giovanni Bosco di Viadana, risultata vincitrice della sezione Premio Speciale “ Gulì ”, dedicata alle poesie di giovani autori e riservata a tematiche relative agli animali. Il fratellino solo due mesi fa era andato in finale ad un altro premio prestigioso di componimento.

VIADANA – Grande soddisfazione per un’allieva dell’Istituto d’Istruzione Superiore San Giovanni Bosco di Viadana, risultata vincitrice della sezione Premio Speciale “ Gulì ”, dedicata alle poesie di giovani autori e riservata a tematiche relative agli animali, nell’ambito del prestigioso Premio Nazionale di poesia “Giovanni Pascoli – L’Ora di Barga” .
Arianna Lanfredi Sofia, 15 anni, di Viadana, ha partecipato con la poesia “Apro il cancello”, pubblicata anche nell’antologia del Premio, dedicata al suo immenso amore per i cavalli, descrivendo in versi  la possenza e  gentilezza di un immaginario purosangue, accompagnato da un infinito senso di libertà.
Hanno preso parte al premio, giunto alla quinta edizione e patrocinato dal Ministero dei Beni culturali e dalla Regione Toscana, 142 autori, con 37 raccolte edite e 238 poesie inedite, di cui 61 nella sezione Giovani. La sezione in cui Arianna è risultata vincitrice, è stata intitolata a Gulì, l’adorato cane di Giovanni Pascoli, morto due mesi circa prima del suo amato padrone, quasi come  per non soffrire troppo del suo distacco, seppellito nel giardino di Casa Pascoli “tra odorosi laurii, cullato dal dolce canto degli sgriccioli e delle capinere”.
Soddisfazione anche in famiglia, dove, peraltro, il fratellino Alessandro Dresda, nel mese di maggio di quest’anno, è risultato finalista del Premio internazionale “Un Mare di Poesia” di Ostia.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti