Commenta

Finalmente Pomì: al PalaRadi
torna il sorriso, con il 3-0
delle rosa a Filottrano

Bella vittoria della nuova Pomì targata Cristiano Lucchi, una Pomì che mostra un bel gioco e che sconfigge la Lardini Filottrano per 3-0 pur senza Anastasia Guerra, tenuta a riposo per precauzione a causa di un dolore al ginocchio destro, davanti a 2272 spettatori nella settima giornata di campionato.
Foto Bosio-Storti

VBC POMI’ CASALMAGGIORE – LARDINI FILOTTRANO: 3-0 (25-14 / 25-15 / 25-20)

Vbc Pomì: Martinez 17, Napodano, Sirressi (L), Guiggi 10, Pavan 15, Starcevic 8, Zago, Stevanovic 11, Rondon 4. Non entrate: Cyr, Zeng, Lo Bianco, Zambelli. All. Lucchi-Bonini

Filottrano: Melli 1, Bosio 2, Feliziani (L), Gamba, Negrini 1, Agrifoglio, Tomsia 12, Mazzaro 1, Hutinski 5, Scuka 13. Non entrate: Mitchem. All. Beltrami-Amiens

CREMONA – Bella vittoria della nuova Pomì targata Cristiano Lucchi, una Pomì che mostra un bel gioco e che sconfigge la Lardini Filottrano per 3-0 pur senza Anastasia Guerra, tenuta a riposo per precauzione a causa di un dolore al ginocchio destro, davanti a 2272 spettatori nella settima giornata della Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1 Femminile.

Primo set. La Pomì parte subito forte e, con un muro di Martinez, si porta sul 4-0, coach Beltrami preferisce chiamare time out. Il primo punto ospite è una diagonale di Berenika Tomsia: 4-1. E’ ancora Martinez a costringere il coach ospite al time out dopo un pallonetto che sigla il punto del 9-2 Pomì. Bella diagonale di Starcevic che trova sull’angolo lungo il pallone del 10-3. Il quarto punto ospite è un attacco di Scuka che piega le mani della croata in maglia rosa: 11-4. Negrini trova una parallela lunghissima e si porta sul 13-6 ma Stevanovic allunga e fa 14-6. Bella fast di Guiggi che buca la difesa avversaria e manda in battuta capitan Stevanovic sul 16-7: coach Beltrami inserisce al palleggio l’ex rosa Agrifoglio. Guiggi trova un ace con una bella battuta spin, coach Beltrami interpella il videocheck, ma le telecamere confermano la scelta arbitrale: 20-12. Ma Guiggi non è stanca e segna un altro ace: 21-12. Hutinski sfrutta un bel pallone di Agrifoglio e mette a terra il pallone del 13-22. E’ Pavan con un bell’attacco a chiudere il set 25-14. Top Scorer: Martinez 7, Hutinski 4.

Secondo set. Pronti via, capitan Stevanovic mette a segno un ace e la Pomì continua ad attaccare: 5-1 Pomì. Giulia Melli, entra e sigla subito il punto numero 2 per la formazione ospite: 7-2. Sara Pavan blocca un attacco di Tomsia e fa 11-4, ma la stessa opposta polacca accorcia le distanze: 11-5. Stevanovic vince uno scontro sotto rete con Bosio e fa 13-6: coach Beltrami chiama time out. Ancora Pavan, stavolta con un ace, 14-6. Rondon si inventa una bella prima intenzione e la Pomì si porta sul 17-7. Tomsia con un attacco dritto per dritto impatta sulla testa di Stevanovic e fa 17-8. Bel muro di Tomsia-Mazzato su attacco di Pavan, ma è Martinez a ristabilire le distanze 19-11. Pallonetto dalla seconda linea di Starcevic e la croata da 22-12, entra Napodano per Martinez in battuta. Il muro marchigiano ferma Starcevic così coach Lucchi chiama il primo time out della gara: 23-15 Pomì. Devastate Pavan mette a terra il 24-15 e Guiggi chiude la frazione con un altro ace: 25-15. Top Scorer: Martinez e Pavan 5, Tomsia 6.

Terzo set. Le ospiti per la prima volta passano in vantaggio, Hutinski prima e Tomsia poi fanno 3-1 Filottrano. Le marchigiane trovano anche il quarto punto così il coach di casa preferisce chiamare time out: 4-1. Il time out frutta e Martinez mette a terra il 2-4 e Guiggi poi porta la Pomì a -1: 3-4. E’ la sudamericana a ristabilire la parità: 4-4. La Pomì passa in vantaggio, diagonale ficcante di Starcevic e 6-5 Casalmaggiore. Pavan fa 7-5 e coach Beltrami chiama time out. La terza frazione è più combattuta delle precedenti e capitan Stevanovic ritrova la parità 10-10. Bell’attacco di Martinez, 12 pari, Rondon in battuta. Pavan porta avanti la Pomì, diagonale e 15-14. Pavan mette un pallone tra i tre metri e fa 17-15. Salvataggio volante di Sirressi e attacco di Starcevic, un’azione spumeggiante: 18-15. Ace di Negrini accorcia le distanze e Scuka avvicina ulteriormente ma Martinez riallunga: 22-19. Rondon fa 24-19 e un errore di Melli in battuta chiude la gara 25-20 e 3-0 Pomì.

MVP: Brayelin Martinez

INTERVISTE – “Innanzitutto è una vittoria che è ossigeno puro – dice coach Lucchi – ma in primis se lo meritano. Ho trovato fin da subito, da quando ho preso in mano la squadra, giocatrici propositive a lavorare sulle mie proposte sia tecnicamente che tatticamente. Siamo state brave tatticamente rimanendo composte. Dal punto di vista tattico stiamo lavorando molto e qualcosa già si inizia a vedere, bene su muro-difesa e in battuta. Ma la cosa che mi da tanta gioia è stato vedere giocare due squadre, una in campo e una in panchina, nel senso che tutte le giocatrici hanno sudato molto questa settimana, Guerra non si è allenata, Martinez aveva la febbre, ma tutte si sono impegnate molto e volevo ringraziarle interamente per questa vittoria davvero di squadra. Anche chi entra dalla panchina ha dimostrato di essere pronta e concentrata…quello che vedo è una squadra che cresce insieme e si aiuta, anche dalla panchina, e quello che posso fare io è dare tutto quello che posso per aiutarle. Ho visto una squadra partire a testa alta e percorrere la strada giusta”.

“Nel terzo set siamo partite molto meglio – dice Giulia Melli banda Lardini Filottrano – perchè abbiamo preso più coraggio vedendo alla fine del secondo set che non erano imbattibili quindi abbiamo dato il 1000% senza rimanere col freno a mano tirato giocando più sciolte…questo è quello che dovremmo fare dall’inizio della gara. Iniziando scariche e poco cattive nel primi set diventa difficile. Abbiamo incontrato una squadra che ha tirato delle bellissime palle, sia Martinez che Pavan addirittura nei 3 metri”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti