Commenta

Festa del Ringraziamento,
anche a Roncadello successo
per le antiche tradizioni

La manifestazione è stata arricchita quest’anno dalla presenza del signo Silvio Gozzi, discendente di una antica famiglia di “scopari”, che ha fornito una dimostrazione pratica della vecchia e ormai scomparsa arte di “imbrià li mansarini ad malga”, una pennellata antica nella costruzione a mano delle scope in un mondo iper-tecnologico.

RONCADELLO (CASALMAGGIORE) – Si è tenuta anche a Roncadello la tradizionale Festa del Ringraziamento agricolo e artigianale. Alle 9.30 la Santa Messa è stata presieduta da don Andrea Spreafico, con la partecipazione di numerosi fedeli delle comunità di Roncadello, Cogozzo e Cicognara. A seguire benedizione dei mezzi agricoli che contoterzisti e agricoltori avevano precedentemente allineato nel campo sportivo. La festa è poi proseguita sul sagrato con la degustazione di “polenta studia e gras pistà e “chisola con i graton”, il tutto annaffiato da vin brulè.

La manifestazione è stata arricchita quest’anno dalla presenza del signor Silvio Gozzi, discendente di una antica famiglia di “scopari”, che ha fornito una dimostrazione pratica della vecchia e ormai scomparsa arte di “imbrià li mansarini ad malga”, una pennellata antica nella costruzione a mano delle scope in un mondo iper-tecnologico. La moglie Maria Teresa a sua volta ha dato prova di maestria, intrecciando e poi ricamando la rete a modano successivamente ricamata. I festeggiamenti si sono conclusi con il pranzo, e dunque con “li gambi sota la taula” presso il locale ristorante pizzeria Funky Gallo di Roncadello.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti