Commenta

Luminarie in piazza
Garibaldi: apprezzamenti
per il gioco di luci natalizio

E' come trovarsi, sulla facciata peraltro da poco restaurata della farmacia, davanti ad una coperta rivestita da milioni di lapislazzuli e diamanti o ammirare lo sfolgorio del mare sotto la luna. "Sì, è stata una bella idea che speriamo si possa ripetere in futuro perché Casalmaggiore deve iniziare ad osare di più".

CASALMAGGIORE – Adesso la piazza di Casalmaggiore può davvero aspirare ad un ruolo importante nella classifica delle migliori illuminazioni natalizie installate nelle città. Una piccola Parigi, o una sfolgorante New York grazie ad un intervento dell’Amministrazione Comunale. Si rimane affascinati guardando la facciata della Farmacia Comunale interamente ricoperta da un fascio luminoso che riproduce una marea di stelle, stelline e decorazioni natalizie di rara bellezza.

E’ come trovarsi, sulla facciata peraltro da poco restaurata della farmacia, davanti ad una coperta rivestita da milioni di lapislazzuli e diamanti o ammirare lo sfolgorio del mare sotto la luna. “Sì, è stata una bella idea che speriamo si possa ripetere in futuro perché Casalmaggiore deve iniziare ad osare di più, alzando il tiro” commenta il presidente della Azienda Farmaceutica Comunale Marco Ponticelli. “Quale migliore soluzione per rilanciare la propria piazza, il proprio centro storico coi suoi negozi e botteghe, offrendo un’estetica di maggior qualità?” si domanda Ponticelli, auspicando che in futuro si arrivi a proporre diverse tematiche come ad esempio “i passi legati alle scritture che scivolano sulle pareti, come anime celesti. Ne parlerebbero tutti, persino gli stessi muri”, citando l’artista poliedrico locale Giuseppe Boles.

L’idea per questa originale iniziativa è stata suggerita dalla consigliera comunale Giuseppina Mussetola che l’ha proposta al Comune, da cui è arrivato il parere favorevole. E, come i cittadini avranno notato, anche il palazzo municipale di Casalmaggiore viene illuminato da un altro fascio di luci (con proiettore) con l’aggiunta dell’albero di Natale a fare da contorno. D’altra parte sembra che il noleggio del proiettore installato su un balcone della piazza, alla fine, costi meno delle solite luminarie appese ogni anno da una via all’altra dei paesi con risultati ripetitivi e scontati.

Rosario Pisani

© Riproduzione riservata
Commenti