Ultim'ora
Commenta

Nico cerca un amico,
il teatro di Casalmaggiore
si apre alle scuole materne

Vengono utilizzate, come tecniche, il d’attore e pupazzi animati a vista. Questa la trama: Nico è un topolino felice. Ha una bella casa, ama giocare con gli amici, mangiare, dormire, passeggiare. Oggi però non ha né voglia di giocare, né fame e neppure sonno… ha voglia di cercare un nuovo amico.

CASALMAGGIORE – E’ dedicato alle scuole materne il primo spettacolo della rassegna “Oltreibanchi” organizzata al Teatro Comunale di Casalmaggiore martedì 12 dicembre alle ore 10 e poi in seguito mercoledì 13 e giovedì 14, sempre alle ore 10. La Compagnia Il Baule Volante presenta “Nico cerca un amico” tratto da “Nico cerca un amico” di Matthias Hoppe, illustrato da Jan Lenica (1990 Arka Edizioni). La regia è di Andrea Lugli, il testo di Liliana Letterese, con Liliana Letterese, Andrea Lugli e con elementi scenografici e attrezzeria di Lorenzo Cutuli.

Vengono utilizzate, come tecniche, il d’attore e pupazzi animati a vista. Questa la trama: Nico è un topolino felice. Ha una bella casa, ama giocare con gli amici, mangiare, dormire, passeggiare. Oggi però non ha né voglia di giocare, né fame e neppure sonno… ha voglia di cercare un nuovo amico. Un amico speciale, che non sia un topo. E allora parte alla sua ricerca. Esce di casa e incontra tanti animali, tutti diversi, alcuni grandi, altri piccoli, oppure piccolissimi. Alcuni anche pericolosi! A tutti offre la sua amicizia, ma… com’è difficile trovare un amico fuori dal suo mondo! Lo spettacolo affronta il tema della diversità mediante il racconto di un viaggio iniziatico con grandi aspettative, speranza ed un atteggiamento di apertura, di fiducia verso “l’altro da sé”. Un viaggio che si rivelerà irto di difficoltà, delusioni e momenti di sconforto. Nico conoscerà i pregiudizi che spesso accompagnano l’approccio di taluni verso il diverso, capirà come spesso questi siano assurdi, volti solo all’esclusione ed ad una sofferenza senza senso. Ma sarà anche un viaggio alla scoperta di grandi insegnamenti e di tesori che attendono chi ha un cuore aperto e desideroso di conoscere. Un piccolo grande spettacolo messo in scena con un linguaggio semplice e poetico.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti