Ultim'ora
Commenta

Il presepe 2017 porta in dote
la riflessione sul ponte:
l'opera di Manfredi e Frattini

Manfredi e Frattini esporranno il presepe, realizzato in parte in legno, in parte con i Lego, oltre ad altro materiale di riciclo nella mostra organizzata come ogni anno nelle sale della Pro Loco di Casalmaggiore in piazza Garibaldi.

CASALMAGGIORE – Lo scorso anno dedicò un presepe al terremoto che colpì il Centro Italia in agosto, come segno di solidarietà e speranza verso le popolazioni terremotate, appunto. Stavolta la scelta di Franco Manfredi, assieme ad Alberto Frattini, è stata sempre molto attuale ma molto più locale. “Ogni anno Gesù Bambino arriva puntuale tra noi, anche nei luoghi più remoti e abbandonati – spiegano Manfredi e Frattini – . Quest’anno ha scelto il ponte sul Po di Casalmaggiore quasi volesse ricordare a tutti i disagi dei più deboli: lavoratori pendolari e studenti. Sul “vecchio” ponte da un lato c’è la polizia a impedire il passaggio e dall’altro c’è un giovane che controlla una clessidra che indica il tempo consumato, che passa inesorabile senza mai fermarsi. Sotto il ponte c’è il trattore del contadino che ha visto e segnalato i danni al manufatto. In primo piano il ponte provvisorio appare come un sogno e un miraggio per i tanti costretti ogni giorno a lungo tragitto alternativo”. Manfredi e Frattini esporranno il presepe, realizzato in parte in legno, in parte con i Lego, oltre ad altro materiale di riciclo nella mostra organizzata come ogni anno nelle sale della Pro Loco di Casalmaggiore in piazza Garibaldi.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti