Commenta

Premio Viadana, nuovi spazi
e nuove collezioni: domenica
da ricordare per il MuVi

La sala ospita l’intera collezione dell’itineroteca, annate complete dal 1987, una ventina di riviste turistiche e di viaggi. Nel nuovo locale ci sono inoltre divanetti, tavolo ovale per favorire la conversazione, macchinetta del caffè con cialde, videoproiettore e cd. Altre migliorie saranno introdotte nei prossimi mesi.

VIADANA – E’ stata inaugurata domenica sera, a seguito della premiazione del vincitore del Premio Viadana 2017 a Paolo Cognetti (già vincitore del Premio Strega), la nuova sala polifunzionale del Mu.Vi, alla presenza dell’assessore alla Cultura Ilaria Zucchini, dei bibliotecari Antonio Aliani e Gianfranco Bettoni e dei volontari del servizio civile. Nella sala sono contenuti i cd musicali della collezione Antonio Tenedini, ex comandante dei vigili urbani, che era presente all’inaugurazione e che l’assessore ha pubblicamente ringraziato. Tenedini ha donato più di 4.000 cd di ogni genere musicale, dalla classica al jazz, dalla lirica al popolare. Circa 1.050 libri d’arte sono invece stati donati alla Biblioteca Parazzi. I cd potranno essere ascoltati in loco, con apposito impianto e cuffie, mentre alcuni libri saranno disponibili oltre che per la consultazione, anche per il prestito.

La sala, inoltre, ospita l’intera collezione dell’itineroteca, annate complete dal 1987, una ventina di riviste turistiche e di viaggi. Nel nuovo locale ci sono inoltre divanetti, tavolo ovale per favorire la conversazione, macchinetta del caffè con cialde, videoproiettore e cd. Altre migliorie saranno introdotte nei prossimi mesi. Nella nuova sala tutti, lettori e non, potranno trovare un luogo dove poter ascoltare musica, scambiare due chiacchiere, progettare i propri viaggi e condividere esperienze. Il salottino si trova all’ingresso del Mu.Vi e sarà sempre aperto.

Per quanto concerne il Premio Viadana, la commissione scientifica era composta da Luigi Bedulli, Benedetta Boni, Alessia Lodi Rizzini e Naiche Moreschi, tutti ringraziati dall’assessore Zucchini. “Quello della Commissione è stato un lavoro lungo e importante, a servizio della comunità di Viadana – ha detto l’assessore – e si è protratto per diversi mesi, con il fine ultimo di selezionare quei libri che tengono alto il genere della letteratura e che sono ancora in grado di farci viaggiare attraverso luoghi e persone, ovunque ci troviamo, emozionando ciascuno di noi, come avviene nel libro di Cognetti, mediante il contrasto tra il fascino degli spazi incontaminati e la fragilità della condizione umana di fronte a una natura grandiosa e potente, oppure la capacità di trovare la propria identità e il senso al proprio esistere esattamente grazie a questi spazi”. Da segnalare il premio della Giuria Giovani assegnato a Nicola Lecca.

Hanno allietato la domenica anche i maestri della Scuola di Musica “G. Moro” per il delizioso intrattenimento musicale New Orleans jazz e blues, ovvero Cristiano Maramotti, Massimo Savioli, Simone Copellini. Un ringraziamento è andato anche agli sponsor che non hanno mai fatto mancare il loro supporto al premio: Gruppo Mauro Saviola, Pennelli Cervus, Studio Badini Createam e Arti Grafiche Castello, senza scordare la cornice floreale allestita da Idea Verde e l’aiuto giunto da Marco Ponchiroli e dai ragazzi del Servizio Civile.

redazione@oglioponews.it

 

© Riproduzione riservata
Commenti