Commenta

Casalmaggiore, dalla Regione
150mila euro: sgravio Tari
per gli esercizi commerciali

"In 48 ore sono riuscito a costruire, grazie all'aiuto del referente di Confcommercio, Giulio Adami, da Confartigianato e da Casalasca Servizi, una bozza di emendamento che grazie all'intervento dell'assessorato dello sviluppo economico è stato rielaborato, andando in porto in sede di bilancio" scrive Bongiovanni.

CASALMAGGIORE – 150mila euro da Regione Lombardia per le attività commerciali e artigianali di Casalmaggiore sull’ultima rata della TARI. Precisamente 110mila per le attività commerciali e 40 mila per quelle artigianali, che hanno rapporti diretti con i consumatori, che saranno introitate dal Comune per rimborsare le attività che hanno avuto un danno economico, verificabile con le scritture contabili, dalla chiusura del ponte. In particolare la TARI sarà esentata per quel che concerne la terza rata, ossia sulla parte variabile della tariffa sui rifiuti.

Molto soddisfatto il Sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni per l’intervento concreto di Regione Lombardia: “Dopo la riunione del 12 dicembre, in cui era emersa una possibilità per andare incontro ai commercianti di Casalmaggiore danneggiati, in termini di fatturato, dalla chiusura del ponte, il giorno dopo il DG Paolo Mora dello sviluppo economico di Regione Lombardia, che ringrazio, mi ha contattato chiedendomi alcuni dati e quale tipologia di intervento fiscale avrebbe oggettivamente consentito al Comune di Casalmaggiore di poter linearmente giustificare il contributo. In 48 ore sono riuscito a costruire, grazie all’aiuto fornitomi dal referente di Confcommercio, Giulio Adami, da Confartigianato e da Casalasca Servizi, una bozza di emendamento che grazie all’intervento degli uffici dell’assessorato dello sviluppo economico è stato rielaborato, andando in porto in sede di discussione di bilancio, grazie all’interessamento diretto dell’assessore Mauro Parolini, che desidero vivamente ringraziare. Ringrazio altresì l’assessore al bilancio Massimo Garavaglia, che ha consentito, facendo una eccezione proprio per Casalmaggiore, che l’emendamento andasse a buon fine”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti