Commenta

Pomì, festa di Natale per
ripartire: "E' solo un inciampo"
Splendida torta del decennale

La serata è stata aperta da un discorso di Massimo Boseli Botturi, presidente rosa, che non ha negato le difficoltà di questa stagione, ma ha anche rimarcato la serietà di un club che ha forti radici nel territorio, facendo appello anche al valore dell’unità di intenti che da sempre contraddistingue la dirigenza.

CASALMAGGIORE – Un calcio alla crisi: senza mettere la testa sotto la sabbia, ma con la consapevolezza che, se è vero che le difficoltà ci sono, è anche giusto regalarsi un momento di festa e serenità. Per poi tornare a lavorare duramente e ripartire.

Venerdì sera in sala Avis, davanti alla Baslenga, casa degli allenamenti della Pomì e sede societaria, è andata in scena la tradizionale cena di Natale con 250 invitati tra atlete, staff tecnico, dirigente, sponsor, abbonati Oro e media. La serata è stata aperta da un discorso di Massimo Boseli Botturi, presidente rosa, che non ha negato le difficoltà di questa stagione, ma ha anche rimarcato la serietà di un club che ha forti radici nel territorio, facendo appello anche al valore dell’unità di intenti che da sempre contraddistingue la dirigenza. Boselli ha ringraziato chi sta aiutando e resta vicino alla causa e si è detto convinto che si tratta di un semplice inciampo in un percorso di grandi soddisfazioni lungo dieci anni.

Sì, perché la cena di Natale di venerdì è sta anche quella del decennale di attività Pomì, fondata nel 2008. Auguri speciali sono andati a Eleonora Lo Bianco, leggenda del volley e regista rosa, che venerdì ha pure festeggiato il suo compleanno. Spazio inoltre a una simpatica lotteria condotta dal dg Giovanni Ghini e dal responsabile marketing Claudio De Felice. Insomma, momenti di serenità e l’immancabile strenna, costituita dai poster delle atlete rosa vestite da Babbo Natale, nelle belle fotografie scattate da Antonella Pizzamiglio, che da sempre collabora con la Pomì (curò la parte grafica degli ultimi due libri realizzati sui trionfi del club). Tutte presenti, le giocatrici hanno ricevuto un dono dalle ragazze del settore giovanile e, a proposito di costole della Vbc, un applauso particolare è andato anche al neonato team di serie D a Viadana.

Regalo gradito, infine, da parte dello staff alle giocatrici con palle di Natale autoironiche con i ragazzi dello staff, appunto, in posa facendo il verso ai grandi telefilm teen degli anni ’90. A proposito di momenti divertenti, nella lotteria che metteva in palio un posto in panchina affianco a coach Cristiano Lucchi, uno dei premi sorteggiati è andato a… Lucchi stesso. Più istituzionale, anche se informale, il saluto di Costantino Vaia, ad del Consorzio Casalasco del Pomodoro, main sponsor col marchio Pomì. Il momento più atteso è stato quello della torta, scenografica e assieme molto apprezzata, preparata da Claudio Zardi e dagli chef del Royal: augurandosi Buon Natale con la promessa di ripartire già da Santo Stefano, dinnanzi allo scoglio Conegliano.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti