Commenta

Casalmaggiore: il Capodanno
al Teatro Comunale è con
"Au Bonheur des Vivants”

Il lavoro della compagnia francese Les Âmes Nocturnes sarà in scena lunedì 1 gennaio alle 18. Ispirato ai fumetti di Gaston Lagaffe, ai dipinti di Magritte, alla Famiglia Addams, a Murnau e ancora a Fritz Lang, “Au Bonheur des Vivants” è una favola per grandi e piccini, che racconta la magia del vivere.

CASALMAGGIORE _ Pomeriggio di Capodanno a teatro? A Casalmaggiore è con lo spettacolo che ha trionfato al Festival d’Avignone nel 2016, ovvero con “Au Bonheur des Vivants”. Il lavoro della compagnia francese Les Âmes Nocturnes sarà in scena al Teatro Comunale lunedì 1 gennaio alle 18, inserito nel cartellone della Stagione 2017/2018 diretta da Giuseppe Romanetti, realizzata dal Comune di Casalmaggiore con il sostegno della Regione Lombardia nell’ambito di Circuiti Teatrali Lombardi, con il contributo di La Briantina S.p.A.

Ispirato ai fumetti di Gaston Lagaffe, ai dipinti di Magritte, alla Famiglia Addams, a Murnau e ancora a Fritz Lang, “Au Bonheur des Vivants” – prodotto da Le Shlemil Theâtre in coproduzione con il Teatro di Charenton Saint-Maurice e con il sostegno di Spedidam, La Palène (Rouillac), La Vence Scène (Saint-Egrève), Le Chapieteau MeliMelo (Versailles), Comune di Celle-es-Bordes – è uno spettacolo per tutti, una favola per grandi e piccini, che racconta la magia del vivere narrata da una sorta di Auguste e Pierrot, Cécile Roussat e Julien Lubek, ex allievi di Marcel Marceau, compagni di sventura e poesia, atterrati da non si sa dove per rendere visita a questo effimero mondo dei viventi. Si cercano, si trovano, si prendono gioco l’uno dell’altro con ferocia e tenerezza. La notte, col suo mistero e la sua intimità, è sempre presente nel loro gioco che, con grazia, scherza con i linguaggi del teatro dell’illusionismo, specchio di quell’ingenuità sulla quale si fonda l’atto stesso del fare teatro. Ci conducono e ci rivelano tutti gli ostacoli da aggirare per raggiungere “le gioie della vita” fino al momento finale, di una grazia assoluta, che rappresenta l’essenza del vivere.

I prezzi dei biglietti sono 18 Euro (platea e palchi), 15 Euro (ridotto), 11 Euro (loggione). I biglietti si acquistano in prevendita presso il Centro Servizi al Cittadino (Piazza Garibaldi, tel. 0375 284496), dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.30 e presso il botteghino del Teatro tutti i giorni di spettacolo a partire da un’ora prima l’inizio previsto.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti