Commenta

Fare Cuore: al museo del
Bijou in mostra la creatività nel
ricordo di Francesca Cerati

La mostra “Fare di Cuore” riunisce appunto le “amiche artigiane”: con la Francy, espongono Sara Caruso, Rossella Poggio, Luciana Rossi, Ornella Schiroli e Anna Visioli

“Danzava con tutto Francesca. I riccioli che disegnavano l’aria, negli occhi lo stupore, i piedi la tenevano a terra mentre con le mani toccava il cielo… quelle mani che hanno espresso con passione emozioni intangibili, hanno saputo raccontare il mondo, lo hanno colorato attraverso un fare artigiano che ha imparato nel tempo con cura e dedizione. Nelle sue creazioni c’è tutto di lei, si riconosce il suo stile, i materiali e le tinte che amava e con le quali vestiva… i suoi bijoux in mostra sono i particolari di un ritratto, frammenti della sua anima felice, che oggi più di ieri non smetteremmo mai di osservare…” (Pamela Carena – Assessore alla Cultura)

CASALMAGGIORE – Comincia all’insegna del Cuore il nuovo anno espositivo del Museo del Bijou, con una mostra dedicata alla creatività e al saper fare artigiano di alcune giovani di Casalmaggiore, tutte accomunate da un’amicizia speciale: quella con Francesca Cerati. La giovane danzatrice, strappata alla vita l’8 marzo dell’anno scorso, nel tempo libero fra una tournée e l’altra amava dedicarsi alla creazione di monili, originali ed eleganti, che poi metteva in vendita nei mercatini dei dintorni, spesso supportata dalla mamma, Laura Passerini.

Proprio la frequentazione di questi appuntamenti hobbistici le aveva permesso di conoscere (o ritrovare) persone che come lei si dilettavano a creare bijoux o oggetti i più diversi. La mostra “Fare di Cuore” riunisce appunto le “amiche artigiane”: con la Francy, espongono Sara Caruso, Rossella Poggio, Luciana Rossi, Ornella Schiroli e Anna Visioli. Nelle teche della Sala Zaffanella potranno essere ammirati bijoux in lana, plastica, metallo o materiale di recupero, ma anche tessuti artisticamente dipinti, morbidi animaletti in stoffa, curiosi “acchiappasogni”, suppellettili e soprammobili in ceramica… e tutto ciò che la fantasia ed il cuore hanno saputo ispirare a queste ragazze nel corso degli anni.
Ci sarà modo di incantarsi anche davanti agli straordinari abiti sartoriali creati da Emanuele Serrecchia, ballerino professionista della compagnia Artemis Danza di cui faceva parte anche Francesca Cerati, e alle foto che il papà Vincenzo scattava mentre “la Francy” esponeva ai mercatini.

Durante l’inaugurazione della mostra, a partire dalle ore 16,00 di sabato 10 febbraio, l’Auser di Casalmaggiore procederà proprio al Museo del Bijou alla premiazione delle tre ballerine della scuola Dimensione Danza risultate vincitrici del bando “Di passo in passo… fradanzaconnoi’, istituito in ricordo di Francesca.

Le destinatarie del contributo sono state scelte da una apposita commissione composta da un membro di Auser, un familiare di Francesca e un’insegnante di danza, che hanno valutato la composizione anagrafica e lavorativa della famiglia dei richiedenti, situazioni di particolare fragilità, e l’esito dell’audizione. A premiare le giovani sarà, insieme a Laura Passerini, il presidente di Auser Antonino Tortorici.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti