Cronaca
Commenta

Cavatorta, plauso alla Polizia Locale. "Ultime operazioni punta di un iceberg di lavoro"

"Nello specifico abbiamo 103 kmq da presidiare (di cui molti in zona golenale) con soli 12 agenti. Siamo però fiduciosi: con le nuove sinergie tra cittadini, Polizia locale, nuovo gestore rifiuti e con una nuova consapevolezza dei giovani stiamo facendo bene".

VIADANA – “Vorrei fare i complimenti agli agenti della Polizia locale di Viadana, al Comandante e al Consigliere alla sicurezza Bellini per l’impegno costante il quale permette di ottenere significativi risultati nel controllo del territorio e che è sfociato nel giro delle ultime ore in due importanti operazioni. Esse hanno consentito di individuare un trasporto illegale di animali maltrattati e i responsabili di un abbandono di inerti in area protetta golenale”.

Così il sindaco Giovanni Cavatorta accoglie con favore le ultime operazioni della Polizia Locale di Viadana. “I numeri parlano chiaro e li abbiamo presentati a inizio anno: questi risultati sono il frutto di un Comando attivo e funzionante e siamo convinti anche della buona amministrazione derivante dalla precisa volontà politica che stiamo cercando di portare avanti nel settore sicurezza e presidio del territorio. Una nuova attenzione che in questi due anni e mezzo di mandato, con la giunta e il consigliere Bellini, ci hanno visto impegnati a perseguire risultati ambiziosi ma raggiungibili: dai bandi regionali vinti (quindi risorse aggiuntive che si sommano a quelle comunali) per la video sorveglianza, le attrezzature, i mezzi, all’implementazione delle dotazioni, alla sistemazione dei locali del comando, alle modifiche regolamentari, al protocollo d’intesa con la Polizia locale di Casalmaggiore, all’inasprimento degli importi delle multe per gli illeciti ambientali, dai concorsi per aumentare l’organico, all’incremento dei controlli e del presidio del territorio anche e soprattutto con l’incrocio dei dati tra i vari uffici, al contrasto alla clandestinità e all’abusivismo, dalla difficilissima gestione della viabilità sull’amplissima rete stradale (messa ulteriormente a dura prova dalle novità della gronda nord incompleta e del ponte di Casalmaggiore chiuso), all’introduzione degli assistenti civici volontari di cui andiamo molto orgogliosi e che ringraziamo uno ad uno per la generosa disponibilità (per chi volesse iscriversi le porte sono spalancate, forza giovani e… non!), dalle operazioni congiunte con le altre forze dell’ordine a cui va la nostra riconoscenza, al contrasto alle ludopatie, all’opera di informazione sulla sicurezza con gli incontri coi cittadini e le scuole”.

“Potrei proseguire – scrive Cavatorta – e sappiamo che tanto ancora c’è da fare, soprattutto per quanto riguarda il presidio del territorio e il malcostume in forte espansione dell’abbandono dei rifiuti che sta imperversando per tutta la Penisola indistintamente. Viene da pensare che se non avessimo un servizio raccolta efficiente questi episodi non sarebbero comunque giustificabili ma almeno lontanamente comprensibili, del resto l’ignoranza è una brutta bestia da sradicare. Noi poi nello specifico abbiamo 103 kmq da presidiare (di cui molti in zona golenale) con soli 12 agenti. Siamo però fiduciosi: con le nuove sinergie tra cittadini, Polizia locale, nuovo gestore rifiuti e soprattutto con una nuova consapevolezza nelle giovani generazioni da costruire e che cercheremo di sviluppare attraverso iniziative ad hoc negli istituti scolastici, crediamo si possa cercare almeno di arginare il fenomeno. In conclusione posso affermare con convinzione che Viadana è sotto controllo, non è certo assediata, occorre migliorare ancora di più l’obiettivo è quello in prospettiva, le premesse ci sono tutte”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti