Commenta

Il 15 aprile messa per ricordare
l'anniversario di don Mazzolari
con l'arcivescovo di Milano

Domenica 15 aprile alle ore 17 presso la chiesa di San Pietro in Bozzolo, la messa sarà concelebrata con mons. Antonio Napolioni, vescovo di Cremona, e i sacerdoti bozzolesi e della zona pastorale V della diocesi.

BOZZOLO – Importante appuntamento per la Fondazione don Primo Mazzolari due settimane dopo la Pasqua: parliamo della messa nell’anniversario della morte del prete di Bozzolo, avvenuta il 12 aprile 1959. Mons. Mario Delpini, arcivescovo di Milano, ha accettato di presiedere l’Eucaristica – domenica 15 aprile, ore 17, chiesa di San Pietro in Bozzolo – concelebrata con mons. Antonio Napolioni, vescovo di Cremona, e i sacerdoti bozzolesi e della zona pastorale V della diocesi.

Non è l’unica novità: al tema “Don Mazzolari e la famiglia” è dedicato a questo tema un ampio contributo a firma di Giorgio Campanini che compare sul nuovo numero di “Impegno”, rivista storica della Fondazione Don Primo Mazzolari di Bozzolo, in distribuzione nei prossimi giorni. Nel suo ministero di parroco, prima a Cicognara e poi a Bozzolo, don Mazzolari (1890-1959) “fu sempre vicinissimo – si legge – alle vicende delle famiglie nelle comunità a lui affidate. Ma, alla centralità dell’argomento, vissuto in prima persona e più volte affermato dal sacerdote lombardo, ‘fa riscontro – segnala l’autore – la perifericità del tema-famiglia nell’insieme dei suoi scritti’. L’azione pastorale del parroco aveva nella famiglia ‘un essenziale punto di riferimento’, eppure ‘non è corrisposta un’adeguata e approfondita trattazione, teologica e pastorale, di questa fondamentale cellula della società e della stessa comunità cristiana’”.

Tra le iniziative prossime della Fondazione figura il convegno annuale promosso per il centenario della fine della prima guerra mondiale, in collaborazione con l’Istituto Friulano per la storia del movimento di Liberazione. Il tema assegnato alla due-giorni di Udine, del 6 e 7 aprile, è “Dalla Trincea alla parrocchia: il ritorno dalla Grande guerra e la memoria”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti