Commenta

Strada Fornaci, discarica
a cielo aperto: rifiuti
lanciati al di là della rete

Una discarica a cielo aperto. Un bel boschetto insozzato da rifiuti di ogni genere. Di certo è più facile, per gli imbecilli, lanciare i sacchetti al di là della rete piuttosto che metterli davanti casa

AGOIOLO – La strada delle fornaci costeggia la vasta area della Laterizi Sereni ed unisce la SP 343 Asolana alla SP 85, tracciato basso per San Daniele-Cremona. Da anni il lato che dà verso il comune di Martignana è utilizzato come vera e propria discarica.

Una discarica a cielo aperto. Un bel boschetto insozzato da rifiuti di ogni genere. Di certo è più facile, per gli imbecilli, lanciare i sacchetti al di là della rete piuttosto che metterli davanti casa, differenziati, in attesa della raccolta. L’intelligenza, quando non c’è, uno non se la può dare in maniera autonoma. E’ uno dei punti nevralgici dell’illecito scarico di rifiuti sul territorio.

Quella contro lo scarico selvaggio di rifiuti è una guerra persa da tempo. Come il cavar sangue da una rapa. Nessuno riesce a far nulla, spesso anche in caso di individuazione dei responsabili. E così ci si ritrova con luoghi, come strada delle fornaci, che poco hanno di diverso dalla periferia di Calcutta. Mancano solo le vacche sacre: qui, nella bassa, nei pressi delle discariche abusive, non ce ne sono. Ratti al limite, ed imbecilli. Quelli abbondano sempre (i secondi, molto più dei primi), sacchetti nel cofano dell’auto, mani veloci e stupidità infinita.

Nazzareno Condina

© Riproduzione riservata
Commenti