Commenta

Via Combattenti Alleati,
presentato il progetto di Poli:
in estate i lavori in un mese

I lavori saranno completamente a spese della stessa ditta, che non era obbligata - è stato precisato - a effettuarli ma ha compreso l’importanza di una riqualificazione che migliori viabilità e passaggio di quell’incrocio.

CASALMAGGIORE – Verso la soluzione a un problema annoso. Una soluzione che già era stata anticipata nell’ultimo consiglio comunale a Casalmaggiore, non senza polemiche, con l’assessore Vanni Leoni che rivendicò in quella sede il lavoro sommerso svolto per rispondere a una mozione della minoranza del Listone.

Sabato mattina, poco prima di approvarlo in giunta, proprio Leoni assieme al sindaco Filippo Bongiovanni, hanno presentato il progetto definitivo ed esecutivo del nuovo parcheggio tra via Roma e via Combattenti Alleati e in particolare della riqualificazione di quel tratto che da anni vede un surplus di traffico, e il fenomeno del parcheggio selvaggio, a causa della presenza di una fabbrica con mezzi pesanti, la Fir-Nidec, di una scuola, la media Diotti, di un asilo comunale e di uno privato e pure di diverse abitazioni, essendo piena zona residenziale. L’ingegner Fabio Poli, incaricato dalla ditta Fir Elettromeccanica Srl, oggi di proprietà giapponese, ha dunque presentato gli incartamenti che il comune ha passato al vaglio e approvato.

I lavori saranno completamente a spese della stessa ditta, che non era obbligata – è stato precisato – a effettuarli ma ha compreso l’importanza di una riqualificazione che migliori viabilità e passaggio di quell’incrocio. Per questo Bongiovanni e Leoni hanno ringraziato pubblicamente la stessa azienda per la sensibilità alla problematica dimostrata. Il comune interverrà soltanto per spostare un palo dell’illuminazione pubblica di qualche metro, per evitare interferenze.

Il cronoprogramma dei lavori prevede quattro mesi di tempo per realizzare l’opera, che in realtà dovrebbe esaurirsi nel giro di 30-40 giorni effettivi: si aspetterà però la fine della scuola, proprio per la presenza della media Diotti a pochi metri da quell’incrocio, con passaggio dunque di ragazzini studenti, per iniziarli. Dunque tra luglio e agosto la zona dovrebbe essere pronta con la sua nuova veste. Sorgerà sul lato destro della strada osservando la rotonda Diotti, un parcheggio per mezzi pesanti, mentre saranno sacrificati, nella visione d’insieme, solo 5-6 stalli auto nel parcheggio già presente in fregio a via Combattenti Alleati. In questo modo i camion avranno più posti dove sostare senza andare a intralciare la sede viaria, in entrata o in uscita da quella via, risolvendo un problema più volte segnalato nel corso degli anni.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti