Commenta

San Martino dall'Argine,
dall'ultimo consiglio
l'ok al difensore regionale

“Il cittadino spesso si sente sopraffatto e poco tutelato - prosegue Renoldi - contro un sistema molto burocratico e complesso su cui è difficile far valere i propri diritti. Di conseguenza ben venga la previsione di un difensore".

SAN MARTINO DALL’ARGINE – Venerdì sera nell’ultima seduta del Consiglio Comunale di San Martino dall’Argine prima delle elezioni è stata approvata all’unanimità la convenzione con il difensore regionale.
“Siamo molto soddisfatti – spiega il sindaco Alessio Renoldi – perché questa è una figura importante, un’autorità pubblica indipendente, prevista dall’art. 61 dello Statuto d’autonomia della Lombardia e disciplinata dalla legge regionale 6 dicembre 2010, n. 18. Il difensore regionale è incaricato di tutelare i diritti e gli interessi dei cittadini e degli altri soggetti della società civile (associazioni, imprese, comitati) nei confronti della Regione Lombardia e delle altre amministrazioni pubbliche  rientranti nella sua competenza, e si occupa, su richiesta dei cittadini o d’ufficio, di tutti i casi di cattiva amministrazione: illegittimità o irregolarità amministrative, iniquità o discriminazioni, mancanza di risposta o rifiuto d’informazione o d’accesso agli atti amministrativi, ritardi ingiustificati, carenza qualitativa dei servizi e simili”.

“Il cittadino spesso si sente sopraffatto e poco tutelato – prosegue Renoldi – contro un sistema molto burocratico e complesso su cui è difficile far valere i propri diritti. Di conseguenza ben venga la previsione di un difensore, al quale si può adire senza alcun costo, che possa riavvicinare la Pubblica amministrazione al cittadino”. Maggiori info su: http://www.difensoreregionale.lombardia.it/

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti