Commenta

Traversata dell'Adige,
penultima tappa: il
racconto di Paolo Antonini

Sono già in direzione serenissima e a metà pomeriggio è prevista l’entrata nei suoi splendidi canali. Oggi hanno finito (in maniera positiva) la traversata dell'Adige e c'è stato lo sbarco a Venezia. Ma di questo vi narreremo domani...

PELLESTRINA – Quinta tappa finita, Gengis é soddisfatto, nessun disguido e nessuna fatica oltre l’accettabile, come si può leggere anche nel puntuale diario di viaggio di Paolo pieno di soddisfazione ed ironia.

“Cavanella D’Adige Pellestrina V tappa. Tappa tutta d’acqua ferma. A Cavanella lasciamo l’Adige per entrare nel canale Brondolo per 13 chilometri ad una faticosa media di cinque sei chilometri ora. Ora ci appare la foce del Brenta e la chiusa che ci farà entrare in laguna. Uno spettacolo entrare nella conca con i nostri kayak insieme a imbarcazioni lussuosissime. Pensare al genio di Leonardo, che ha dato il nome della conca Vinciana, mette orgoglio nazionale. Rivedere Chioggia, mette tutti di buonumore. Ci dirigiamo al canoa club di Chioggia dove incontriamo i familiari che eroicamente ci hanno raggiunto ieri. Un encomio alla piccola Irene che ha superato curve… e quanto ne consegue. Pare però che prima del loro arrivo le Penelopi non si siano occupate di tessere la tela ma mi siano dedicate a shopping compulsivo. Omero ci aveva insegnato altro ma i tempi cambiano. Ora non ci resta che pagaiare incessantemente sino al termine dell isola di Pellestrina. Arrivare alla remiera di Portosecco é come tornare tra conoscenti. Cominciamo a studiare i percorsi per arrivare, domani, alla Serenissima. C’e’ la consapevolezza che il più é fatto, e il dispiacere la vacanza (si fa per dire) volge al termine. Ci sono troppe frasi subombelicali che ci hanno accompagnato, nelle pagaiate, ma non sono divulgabili, resta la mano sul casco del capitano Rossini che ci da il via ai passaggi difficili. Porteremo con noi il ricordo di tratti in cui abbiamo pagaiato appaiati, Tiziano in mezzo, stile Gesù bambino, e noi due a lato a fare il bue e l’asinello….”

Sono già in direzione serenissima e a metà pomeriggio è prevista l’entrata nei suoi splendidi canali. Oggi hanno finito (in maniera positiva) la traversata dell’Adige e c’è stato lo sbarco a Venezia. Ma di questo vi narreremo domani…

Giovanna Anversa

© Riproduzione riservata
Commenti