Eventi
Commenta

Spaventacappella pronto a tornare: e ci sono i giochi dai 4 ai 99 anni con Dialettando

Nel momento clou della domenica bambini ed anziani, divisi in squadre, faranno a gara per individuare oggetti in una vera e propria caccia al tesoro, passando poi alla tombolata dialettale con citazioni di proverbi e filastrocche.

Nella foto uno spaventapasseri dell'edizione 2017 a Camminata

CAPPELLA/CAMMINATA (CASALMAGGIORE) – Sarà come tornare, ancora una volta, indietro nel tempo. Ma sarà anche un modo per dirsi buon compleanno. Perché siamo arrivati a un lustro di SpaventaCappella. Torna infatti domenica, e lo farà per la sua quinta edizione consecutiva, la festa dedicata agli Spaventapasseri e ai giochi agresti organizzata dal Circolo Acli Sant’Agata di Cappella. Una tradizione ripresa dal passato ma tramandata alle nuove generazioni, se è vero che la gara di questi pupazzi, che nei campi servono appunto a tenere lontani gli uccelli per proteggere le coltivazioni, coinvolge pure i più piccoli, impegnati assieme ai genitori o ai nonni.

La festa inizierà domenica alle ore 10 presso il campo sportivo di Cappella, di fronte alla chiesa. Il programma prevede la Santa Messa, poi dalle ore 11 l’iscrizione e la consegna del materiale per i lavori di realizzazione degli spaventapasseri e l’iscrizione ai giochi fra bambini ed anziani, uno dei progetti voluti per questa domenica da Fare Legami all’interno del percorso “Dialettando”, splendido ponte tra generazioni. Dalle ore 12 sarà data ai partecipanti la possibilità di pranzare presso l’area picnic con panini con la salamella preparati dai volontari oppure pranzo al sacco da casa. “Dialettando”, momento clou della domenica, inizierà alle 14 e prevede giochi a squadra con partecipanti dai 4 ai 99 anni: in pratica bambini ed anziani, divisi in squadre, faranno a gara per individuare oggetti in una vera e propria caccia al tesoro, passando poi alla tombolata dialettale con citazioni di proverbi e filastrocche.

Alle ore 15, come lo scorso anno, la partenza del primo Spaventatour per le vie delle frazioni di Cappella e Camminata, mentre dalle 18.30 ognuno degli ospiti potrà essere protagonista della sfilata degli spaventapasseri viventi sino alla birreria FuoriPorta, dove ad accoglierli ci sarà il mago Gigetto che incanterà con lo spettacolo di bolle e magie. Musica e panini con porchetta renderanno più gustosa la serata. Durante il giorno, inoltre, l’aspetto culturale verrà ulteriormente garantito dall’esposizione fotografica di Gigi Ghezzi e dei quadri di Franco Zani, senza scordare l’area giochi d’altri tempi con spazio dedicato ai più piccoli, e luoghi ad hoc per musica e balli.

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti