Commenta

Made in Bunny, coniglietti
protagonisti a Sabbioneta: e
i piccoli "impazziscono" per loro

Di questa giornata parlerà anche l’Arca di Noè, con Maria Luisa Cocozza che ne approfitta, piacevolmente sorpresa per scoprire le bellezze di Sabbioneta, ora riunite nel Polo Vespasiano Gonzaga. GUARDA IL SERVIZIO DEL TG DI CREMONA 1

SABBIONETA – E’ stata una domenica di festa e le campane viste dal cortile dove è custodito il Toson d’Oro a Sabbioneta ne sono testimoni. C’è chi entra ed esce dalla tana approntata per l’occasione tra gli “oooooh” di stupore dei più piccoli, che non vedono l’ora di accarezzarli. C’è chi invece una casa la cerca davvero e forse, a giudicare da quanto spiega Fabio Marcone, presidente del Made in Bunny sbarcato domenica a Sabbioneta, l’ha trovata in pochi minuti.

Ci sono conigli anche più grandi della media e altri invece minuscoli per dna oltre che perché appena nati, come i Silvilaghi. E c’è chi di loro si prende cura. Ovviamente c’è pure il taglio del nastro, con la giornalista Maria Luisa Cocozza, molto nota per la sua condizione del programma Mediaset “L’Arca di Noè”, chiamata ad onorare l’inaugurazione, assieme allo stesso Marcone, a Paola Cimpanelli dello staff, al sindaco di Sabbioneta Aldo Vincenzi e al presidente Pro Loco Massimo Gualerzi.

Nato il 27 aprile 2016 con lo scopo di aiutare gli animali e in particolare i conigli, il movimento Made in Bunny si è messo in strada o meglio “on the road” come recita il manifesto, portando stand di vario genere e soprattutto tanti amici “pelosi”, prima in Toscana, per la prima edizione, poi a Sabbioneta, che uno spettacolo così non l’aveva mai visto: i bambini giocano e si divertono, gli stand fanno il resto, ma non è l’unica magia del Made in Bunny.

Perché tra ristoranti che preparano menù vegetariani e vegani, il messaggio è serio: fare in modo che anche per legge il coniglio sia equiparato agli animali d’adozione. Di questa giornata parlerà pure l’Arca di Noè, con Maria Luisa Cocozza che ne approfitta, piacevolmente sorpresa, per scoprire le bellezze di Sabbioneta, da Palazzo Ducale al museo sacro, ora tutte riunite nel Polo Vespasiano Gonzaga. Scoprendo che tutti partì da un vello d’oro, pure quello simbolo animale…

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti