Cronaca
Commenta

Casalmaggiore in festa per il "suo" don Bruno Grassi nel 25esimo dell'ordinazione

Don Bruno Grassi, ultimo prete diocesano generato dalla comunità di Santo Stefano, ha accolto volentieri l’invito di Don Claudio Rubagotti per festeggiare questa speciale ricorrenza nella sua Casalmaggiore.

CASALMAGGIORE – Si è celebrata domenica scorsa, presso il Duomo di Casalmaggiore, la Messa presieduta da don Bruno Grassi nel 25° anniversario della sua ordinazione presbiteriale. Don Bruno Grassi è nato a Casalmaggiore il 16 febbraio 1968 ed è stato ordinato sacerdote il 19 giugno 1993. È stato vicario a Rivarolo Mantovano (1993-1998), a San Pietro al Po a Cremona (1998-2002) e a Vailate (2002-2005). Dal 2005 è stato parroco in solido dell’unità pastorale che comprende le comunità di Calvatone, Romprezzagno e Tornata, di cui parroco moderatore è don Vincenzo Cavalleri. Lo scorso aprile il Vescovo l’ha nominato collaboratore parrocchiale di Gazzuolo, Belforte e Commessaggio.

Don Bruno Grassi, ultimo prete diocesano generato dalla comunità di Santo Stefano, ha accolto volentieri l’invito di Don Claudio Rubagotti per festeggiare questa speciale ricorrenza nella sua Casalmaggiore, ritrovando i familiari e gli amici di una volta. Visibilmente commosso, nell’omelia il sacerdote casalese ha ricordato chi lo ha assistito durante il suo percorso, svelando anche qualche retroscena della sua frequentazione del Seminario insieme proprio a Don Claudio. Al termine dell’Eucarestia, la comunità parrocchiale ha omaggiato Don Bruno con un quadro rappresentante la nostra golena e un libro sui dipinti presenti nel Duomo di Casalmaggiore. La festa si è poi trasferita nel salone dell’Oratorio Maffei dove l’intera comunità ha potuto riabbracciare e salutare Don Bruno, che da settembre sarà trasferito a Bozzolo, dunque sempe vicino a Casalmaggiore.

A.L.

© Riproduzione riservata
Commenti