Commenta

Alessandro Bastoni "vede" la A
da titolare: all'Inter già cinque
richieste da club di massima serie

Il prossimo impegno agonistico del calciatore di Piadena è però fissato per la metà di luglio in Finlandia, con la Nazionale under 19 impegnata nel Campionato Europeo.
Nella foto Bastoni con la maglia del suo esordio in A con l'Atalanta

MILANO – Il futuro di Alessandro Bastoni? Sarà in serie A. E questa è quasi una certezza: difficilmente il calciatore classe 1999 di Piadena resterà all’Inter, società che lo ha acquistato dall’Atalanta, ma per Alessandro le richieste di prestito non mancano, e tutte giungono dalla massima serie. Attenzione: Bastoni piace molto a Spalletti, che però sta pensando di farlo maturare un anno in prestito, appunto, per poi poterlo schierare come perno della difesa a tre che il tecnico toscano sta perfezionando per la sua Inter 2018-2019. Per una maturazione completa Alessandro ha bisogno di giocare, ma per tenere alto il livello, ovviamente, non gli conviene scendere in B. Va poi considerato che Bastoni predilige usare il piede sinistro e l’unico con queste caratteristiche nella difesa nerazzurra di oggi è Miranda, che però ha 33 anni e dunque si avvicina all’età limite per i calciatori.

Bastoni giovedì è stato a Milano per firmare il contratto assieme al procuratore Tullio Tinti e al padre Nicola, peraltro molto emozionato in quanto tifoso proprio dell’Inter. Cinque sarebbero i club che hanno richiesto le prestazioni di Alessandro, tutti di serie A. Tra questi vi è anche il Parma e si parla di un interesse concreto da parte del Sassuolo. Stiamo a vedere: quel che è certo però è che per Alessandro la prossima sarà una stagione in massima serie, con la possibilità di giocare spesso e volentieri titolare.

Il prossimo impegno agonistico del calciatore di Piadena è però fissato per la metà di luglio in Finlandia, con la Nazionale under 19 qualificatasi al Campionato Europeo. Prima sfida ai padroni di casa il 16 luglio, poi il 19 l’Italia affronterà il Portogallo, chiudendo il girone il 22 luglio con la Norvegia. Le prime due del girone arrivano in semifinale (nell’altro quadrante ci sono Francia, Inghilterra, Ucraina e Turchia), dopo di che si va avanti a eliminazione diretta. Le prime cinque classificate (la quinta ripescata tramite spareggio tra le terze dei gironi) vanno al Mondiale under 20 del 2019.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti