Cronaca
Commenta

Ex Cogeme e Siderimpex, la Cassazione dà ragione agli operai: partono i risarcimenti

Oggi possiamo dirsi concluso il nostro rapporto con la ex Dirigenza del Gruppo Cogeme/Siderimpex Spa dopo aver lottato per anni per i nostri diritti"

CASALMAGGIORE – Soddisfazione per gli operai dissidenti che hanno vinto la causa contro Siderimpex. “Alla fine avevamo ragione noi!” scrivono. Una ragione che prevede un risarcimento di 400 mila euro.

“I dissidenti del Gruppo Cogeme/Siderimpex Spa hanno concluso il loro percorso giudiziario per il riconoscimento dei loro diritti in merito all’impugnazione del licenziamento collettivo perpetrato dall’azienda ai loro danni. Infatti la Suprema Corte di Cassazione ha annullato le sentenze dei giudici pregressi, che avevano confermato la regolarità del licenziamento, dando ragione ai lavoratori che ne avevano sostenuto la illegittimità.

Gli ex lavoratori, tre di Cogeme e dodici di Siderimpex, vogliono ribadire, dopo sei anni, che il licenziamento era irregolare. Piange il cuore pensare ai colleghi che hanno firmato l’accettazione del licenziamento rinunciando definitivamente ai loro diritti. Ricordiamo tutti i tentativi attuati dall’Associazione Industriali per convincere anche noi ad accettare il licenziamento.

Siamo stati totalmente dimenticati dal Sindaco Claudio Silla che, contattato e coinvolto nel momento in cui subivamo ingiustizie, ha preferito mantenere un profilo basso prendendo le distanze da noi. Fortunatamente siamo stati aiutati dall’Assessore Pierluigi Pasotto, dal circolo Rive Gauche, dal Sindacato Cisl rappresentato dal sig. Omar Cattaneo che ci ha indirizzati al nostro Legale, dai quali abbiamo ricevuto un supporto non solo morale ma anche concreto.

Ci teniamo a ringraziare le persone sopra citate, che, nelle loro posizioni istituzionali, hanno contribuito al pieno raggiungimento dell’obiettivo, e per ultimo, ma non per importanza, il nostro Avvocato Pier Angelo Galmozzi che ci ha consigliato e difeso in giudizio. Siamo felici che le Corti D’Appello, prima per i dissidenti di Cogeme e successivamente per quelli di Siderimpex, abbiano dovuto riconoscere ai 15 ex dipendenti un risarcimento complessivo, a ciascun lavoratore per singola competenza, di € 400.000,00 come retribuzione globale di fatto oltre a spese legali.

Oggi possiamo dirsi concluso il nostro rapporto con la ex Dirigenza del Gruppo Cogeme/Siderimpex Spa dopo aver lottato per anni per i nostri diritti”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti