Commenta

Abbandona un cane ma viene
visto: uomo di Casalmaggiore
denunciato, ecco cosa rischia

Soddisfatta Giuseppina Mussetola, consigliere comunale che ha promosso lo sportello per i Diritti Animali: "Se la cittadinanza collabora e ci aiuta, con queste segnalazioni, allora anche le autorità competenti possono fare centro".

CASALMAGGIORE – Era stato abbandonato una decina di giorni fa dal proprio (ex) padrone, che evidentemente del proprio cagnolino di piccola taglia non sapeva più che farsene. Così aveva deciso di disfarsene come fosse un oggetto. All’uomo però è andata male, perché una signora, che ha assistito alla scena dell’abbandono (difficile fraintendere, dato che l’uomo ha lasciato il cane fuori dall’auto e poi è ripartito con l’animale che, spaesato, ha invano cercato di inseguirlo), ha subito avvertito le autorità.

In questo modo il cane è stato recuperato prima che potesse essere investito, ed è stato dato in consegna al rifugio “La cuccia e il nido” di Calvatone, mentre l’uomo, dopo una ricerca portata avanti dall’Ats Val Padana, nel settore veterinario, è stato identificato grazie alla segnalazione giunta dalla donna. Ora il rischio per lui è di una denuncia per abbandono di animale. Non solo: stando al Codice Penale, chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.

Soddisfatta Giuseppina Mussetola, consigliere comunale che ha promosso lo sportello per i Diritti Animali: “Se la cittadinanza collabora e ci aiuta, con queste segnalazioni, allora anche le autorità competenti possono fare centro: è una bugia quando si sente in giro che le istituzioni non fanno mai nulla. Questo è un caso di collaborazione andata a buon fine e di un’indagine che ora andrà fino in fondo per punire un gesto odioso”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti