Commenta

Il Giardino di Vespasiano
è tornato: e una foto sui social
lo svela prima dell'inaugurazione

Un bel regalo nel decennale dell’Unesco per Sabbioneta e Mantova. Infatti, oltre alla ricerca bibliografica, sono state realizzate analisi di campo specifiche nei giardini più rappresentativi del sito Unesco.

SABBIONETA – L’inaugurazione è prevista per il 7 settembre prossimo, ma una fotografia pubblicata sui social dal sindaco di Sabbioneta Aldo Vincenzi svela la bellezza del nuovo spazio verde di Palazzo Giardino, proprio nella Piccola Atene. E’ infatti rinato il giardino così come era stato voluto a fine Cinquecento da Vespasiano Gonzaga.

Il progetto è stato realizzato dall’architetto Nando Bertolini, dipendente del comune di Sabbioneta, mentre la responsabile del procedimento è stata la geometra Raffaella Argenti che ha affidato i lavori a verde alla ditta Nonsoloverde s.r.l, di Reggio Emilia e quelli edili (quale subappaltatrice) alla ditta Azimut srl di Casalmaggiore. L’opera ha avuto un costo complessivo di 296.260 euro di cui 148 mila con contributo della Regione Lombardia ed i lavori sono iniziati a gennaio per terminare nei giorni scorsi, rispettando dunque il cronoprogramma. In questo modo il giardino torna all’antico e diventa un’ulteriore bellezza della quale Sabbioneta può fregiarsi.

Un bel regalo nel decennale dell’Unesco per Sabbioneta e Mantova. Infatti, oltre alla ricerca bibliografica, sono state realizzate analisi di campo specifiche nei giardini più rappresentativi del sito Unesco: i Giardini di Palazzo Te a Mantova e il Giardino di Palazzo Giardino a Sabbioneta, volte a definire linee guida per una ricostruzione, ripristino o restauro del giardino. Un po’ di storia infine: la realizzazione del giardino ebbe inizio nel 1584 per volere di Vespasiano Gonzaga (1531-1591) su progetto di Bernardino Campi.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti